rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Sociale / Cento

Studio e disabilità, dai Comuni del Distretto Ovest interventi di sostegno

L'avviso pubblico approvato riguarda il supporto del successo formativo

Tre dei Comuni del Distretto Ovest, Cento, Terre del Reno e Poggio Renatico, hanno approvato un avviso pubblico dedicato alla coprogettazione di interventi per il sostegno del successo formativo e dell'accompagnamento verso il mondo del lavoro di ragazze e ragazzi delle scuole superiori del territorio o appena diplomati, con disabilità certificata. 

"Abbiamo lavorato in squadra per poter costruire una progettualità che fosse dedicata a quanti più giovani e giovanissimi del nostro territorio", hanno commentato gli assessori alle politiche sociali di Cento Dalila Delogu, di Terre del Reno Filippo Marvelli e di Poggio Renatico Piergiorgio Brunello. I componenti delle Giunte dei Comuni del Distretto Ovest hanno evidenziato che "con circa 140mila euro andiamo a finanziare diverse linee di intervento nel campo dell'orientamento e dell'empowerment lavorativo, laboratori per le abilità e la partecipazione e inclusione attiva, nonché gemellaggi che stimolino la socializzazione e la diffusione di buone pratiche". 

Gli assessori hanno sottolineato "il massimo impegno profuso nel fare rete e cercare di dare risposte concrete ai bisogni delle persone, soprattutto in questo caso a giovani con delle fragilità", soffermandosi su 'Una rete per l'autismo', "un altro progetto finanziato sempre con risorse regionali, a sostegno dei più giovani, per garantire loro e alle loro famiglie il massimo supporto, nonché strumenti che li aiutino a perseguire il successo scolastico e nel primo approccio al mondo lavorativo".

Gli assessori alle Politiche sociali hanno concluso che "stiamo lavorando insieme e assiduamente per far sì che le nostre comunità, a partire dalla scuola, siano educanti e inclusive. Domenica 3 dicembre si è celebrata la Giornata internazionale delle persone affette da disabilità, e questa progettualità vuole essere un ulteriore esempio concreto di come istituzioni, operatori socio-sanitari e associazioni del terzo settore collaborando insieme possano rendere migliore la vita di queste persone rimuovendo dal loro cammino ogni forma di barriera fisica e pregiudiziale a livello socio-culturale".  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studio e disabilità, dai Comuni del Distretto Ovest interventi di sostegno

FerraraToday è in caricamento