rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Sociale

'Stracarducci for Ado', una camminata non competitiva nel segno del Natale

L'appuntamento benefico intende mettere insieme attività fisica, aggregazione e solidarietà

Un appuntamento, dal titolo 'Stracarducci for Ado', per mettere insieme attività fisica, piacere di stare insieme e solidarietà. Domenica 17 dicembre alle 10, con partenza da piazza Ariostea, è in programma la camminata non competitiva per dare un contributo alla Fondazione Ado per l'assistenza domiciliare oncologica. Si tratta di una camminata non competitiva aperta a tutti, patrocinata dal Comune di Ferrara e da Uisp, organizzata dalla terza classe D del Liceo Gisuè Carducci di Ferrara, indirizzo Scienze umane tradizionale, in collaborazione con la Fondazione Ado, a cui andrà devoluto l'intero ricavato dell'iniziativa benefica.

"La ricetta per costruire una comunità solidale - ha spiegato l'assessora comunale alle Politiche sociali Cristina Coletti - è partire dal basso, coinvolgendo i ragazzi sin dall'adolescenza per dar loro modo di formarsi crescendo nel rispetto dei concittadini che vivono in condizioni di fragilità fisiche e psicologiche, che si acuiscono nell'ambito delle malattie oncologiche. Quella fra Ado e Carducci è una collaborazione che da qualche mese si sta cementando sempre più, che consente agli studenti di misurarsi in ambienti nuovi e su tematiche sociali che si fondano sul benessere dei concittadini. Sabato sarà anche l'ennesima occasione per diffondere la mission della Fondazione Ado, fondamentale per tutto il supporto assistenziale nelle cure oncologiche".

La camminata si svolgerà domenica 17 dicembre, partendo alle 10 da piazza Ariostea, per poi proseguire verso corso Porta Mare, viale degli Angeli, Porta degli Angeli, Quadrivio degli Angeli per poi concludersi in piazza Ariostea, dove si terrà un rinfresco. Un brindisi per festeggiare l'arrivo delle festività tra le bancarelle di Natale che verranno allestite per l'occasione. Non solo: sarà presente anche Babbo Natale per ricevere le letterine di tutti i piccoli partecipanti.

L'iniziativa è interamente organizzata dagli studenti del Liceo Carducci nell'ambito dei percorsi trasversali per l'orientamento, con il supporto dei docenti e dell'Ufficio iniziative di Ado, con l'obiettivo di raccogliere fondi a sostegno delle attività di assistenza della Fondazione. Tutto il percorso sarà seguito dal Corpo della polizia di Stato e dal personale del Pubblica assistenza ferrarese che offrirà il servizio di assistenza sanitaria con il supporto all'iniziativa della Lavanderia Ariosto.

"Questo percorso permette a noi di sviluppare molte competenze trasversali, come la capacità di lavorare in gruppo, comunicare e relazionarsi in pubblico, rispettare le consegne e i tempi. Questo progetto, inoltre, ci ha insegnato a essere autonomi per quello che riguarda l'organizzazione di un evento, anche se accompagnati da esperti. Grazie a questo evento abbiamo anche imparato a porci davanti a nuove persone che ricoprono un ruolo importante all'interno della società. Ringraziamo innanzitutto la Fondazione Ado per questa grande opportunità che ci ha offerto, tutti i professori che hanno collaborato per rendere possibile questo percorso, il Corpo della polizia di Stato, il Comune per il patrocinio e gli sponsor", hanno commentato Ambra Beltrami, Sofia Passarini, Veronica  Polastri, Eliana Argenio, Eleonora Lodi, Giada Ciottariello, Giulia Ghiotti e Anastasia Samoylova, alunne della terza classe D del Liceo Carducci di Ferrara, dell'indirizzo Scienze umane tradizionale.

Per partecipare all'iniziativa è consigliata la prenotazione al numero telefonico 0532 972400. E' possibile iscriversi anche in loco, la mattinata stessa dell'evento. Per contribuire è necessario versare la quota di partecipazione, che per i bambini equivale a 7 euro (fino ai 12 anni), per gli adulti 10 euro e per la famiglia (due adulti e un bambino) 25 euro. Nella quota è compreso anche un cerchietto natalizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Stracarducci for Ado', una camminata non competitiva nel segno del Natale

FerraraToday è in caricamento