rotate-mobile
Polizia

Minacce dall'ex paziente e botte dall'ex compagno: due casi nel Ferrarese

In entrambe le situazioni, dopo la denuncia alla polizia, è intervenuto il giudice

L’ex paziente e l’ex partner, entrambi accusati di atti persecutori. E, così, per due uomini è intervenuto il giudice. Le vicende, in cui appunto è dovuto intervenire il gip del tribunale di Ferrara, riguardano due episodi differenti, avvenuti entrambi nel Ferrarese.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

L’ex paziente

La Squadra Mobile ha notificato ad un 50enne residente in provincia l’ordinanza che dispone il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, prevedendo anche il divieto di dimora nel Comune di Ferrara.

La misura è stata decisa al termine delle indagini che sono partite dalla denuncia di una donna che ha avrebbe subito una serie di azioni moleste e minacciose da parte di un ex paziente a partire dai primi mesi del 2023: alla base, la convinzione che ci fosse stata la divulgazione di notizie a terze persone circa il suo stato di salute.

L’ex partner

Stessa sorte – con applicazione del braccialetto elettronico – è toccata ad un 40enne di Ferrara, indagato per stalking nei confronti della ex compagna. Ad inizio 2023, il soggetto, non accettando la fine della loro relazione, avrebbe minacciato la donna, arrivando in due occasioni a colpirla fisicamente.

In un caso, alla presenza del figlio minore, l’avrebbe aggredita con spinte e calci, provocandole ferite al volto e lividi alle gambe. Alcuni mesi dopo, invece, le avrebbe sferrato un calcio allo sterno (che la stessa vittima sarebbe riuscita ad evitare). Al termine delle indagini, per l’uomo è stato disposto il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex (con mantenimento di una distanza di almeno 500 metri) e di comunicare con lei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce dall'ex paziente e botte dall'ex compagno: due casi nel Ferrarese

FerraraToday è in caricamento