rotate-mobile
Cultura

Spazio Antonioni, annunciata la data di apertura del museo permanente

L'idea portante è di creare un luogo per approfondire i nessi con l'opera di artisti che l'hanno ispirato

La città di Ferrara avrà un nuovo museo permanente. Dall'1 giugno, infatti, apre lo Spazio Antonioni, riportando alla luce parte dei 47mila oggetti tra documenti, pellicole e molto altro che il regista ferrarese Michelangelo Antonioni ha devoluto alla sua città natale a metà degli anni Novanta.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Ad annunciarlo è l'assessore comunale alla Cultura Marco Gulinelli, in accordo con il sindaco Alan Fabbri, in occasione della conferenza per il Salone internazionale del restauro, punto di riferimento in Italia e non solo per la tutela e la conservazione dei beni culturali e ambientali, che si terrà dal mercoledì 15 a venerdì 17 maggio a Ferrara Expo.

Il nuovissimo museo propone al grande pubblico e agli appassionati un viaggio nell'universo intellettuale e creativo di uno dei padri della cinematografia moderna. Il progetto, a cura di Dominique Païni già direttore della Cinémathèque Française, è stato sviluppato, su input di Vittorio Sgarbi e in sinergia con la moglie del regista, Enrica Antonioni, dal Servizio Musei d'arte del Comune di Ferrara e dalla Fondazione Ferrara Arte. 

L'idea portante è quella di creare un museo vivo, un luogo di formazione e di scoperta, dove esplorare le preziose testimonianze del lavoro di Antonioni e approfondire i molteplici nessi con l'opera di artisti, registi, intellettuali che l'hanno ispirato o che continuano a trarre nutrimento dal maestro. A sostegno del progetto si è costituito un comitato d'onore a cui hanno aderito Gian Luca Farinelli, Thierry Frémaux, Wim Wenders, Alfonso Cuarón, Jonas Carpignano, Walter Salles, Irène Jacob, Sophie Marceau, Giorgio Tinazzi, oltre a Enrica Fico, Dominique Païni e Vittorio Sgarbi. 

Il progetto espositivo dello Spazio Antonioni sarà visibile in anteprima proprio al Salone internazionale del Restauro nella prossima settimana. Manifestazione dove il Comune, per il terzo anno consecutivo, avrà un suo spazio di approfondimento insieme alla Fondazione Ferrara Arte. Lo stand, quest'anno, sarà dedicato ai restauri recentemente realizzati, volti a tutelare il patrimonio culturale cittadino e restituirlo alla città e ai turisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spazio Antonioni, annunciata la data di apertura del museo permanente

FerraraToday è in caricamento