rotate-mobile
Lavoro / Codigoro

Sindacati e Gruppo Conserve, rinnovato il contratto integrativo

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil hanno sottolineato l'importanza dell'accordo raggiunto

Nello scorso 4 ottobre, nella sede legale e amministrativa di Conserve Italia, è stato rinnovato il contratto integrativo aziendale. A rendere nota la circostanza, che coinvolge il marchio presente nel territorio della provincia di Ferrara, con uno stabilimento situato a Pomposa di Codigoro, il più grande del Gruppo per capacità produttiva e di dipendenti assunti, che tra fissi e avventizi contano oltre 900 unità, sono le segreterie provinciali Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil.

Le sigle sindacali, attraverso una nota congiunta unitamente alle Rsu aziendali "esprimono soddisfazione per l'accordo raggiunto atteso da diversi mesi. Vengono rafforzate ulteriormente le relazioni sindacali mettendo a disposizione dei rappresentanti dei lavoratori strumenti di conoscenza e informazione per sviluppare tematiche riguardanti la formazione, l'andamento aziendale, le convenzioni, al fine di migliorare lo scambio di informativo della Rsu nel confronto con la direzione aziendale a beneficio di tutti i lavoratori. Viene migliorata l'organizzazione del lavoro al fine di conciliare sempre più 'tempi di vita e lavoro' di tutto il personale dedicato alla turnazione ciclo continuo, introducendo un limite massimo di settimane lavorabili nell'anno, lasciando ad accordi specifici con le Rsu, l'individuazione della turnazione per ogni stabilimento. Vengono altresì riconosciuti incentivi economici per coloro che volontariamente decideranno di proseguire con la turnazione continua".

I sindacati hanno evidenziato "ulteriore attenzione a sostegno della genitorialità aumentando le ore di permesso alle famiglie con figli minori. Si è ribadito l'impegno del Gruppo a perseguire politiche antidiscriminatorie in modo da garantire a tutte e tutti stesse possibilità professionali con un percorso volto a certificarsi sulla parità di genere. Viene definito un accordo sul lavoro agile con le responsabilità e i diritti dei lavoratori e con l'obiettivo di bilanciare al meglio tale opportunità organizzativa. Sul fronte sicurezza lavoro viene evidenziata l'importanza dell'incontro tra gli Rls di tutti i siti produttivi del gruppo, istituendo una giornata all'anno, per le condivisione delle informazioni sulle diverse tematiche legate alla sicurezza del personale".

La nota ha aggiunto che "per quanto concerne il premio legato ad obiettivi viene raggiunto un aumento complessivo di euro 250 a regime (dei quali 150 per il 2024 e 100 per il 2025) con un aumento complessivo di più del 15%. Nelle prossime settimane partiranno le assemblee aziendali per informare e spiegare a tutti i lavoratori i termini dell'accordo, appena conclusa la consultazione e approvazione verrà istituito incontro aziendale per definire le modalità di applicazione del contratto e verificare eventuali criticità".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati e Gruppo Conserve, rinnovato il contratto integrativo

FerraraToday è in caricamento