rotate-mobile
Sicurezza / Comacchio

Più sicurezza in spiaggia, servizio di salvamento anche in pausa pranzo

Misura adottata fino al terzo fine settimana di settembre. Regione: "No a disomogeneità"

Più sicurezza nelle spiagge della Riviera romagnola. Nella prossima stagione estiva il servizio di salvamento sarà garantito infatti anche durante la pausa pranzo, al contrario di quanto avveniva negli anni scorsi. Lo prevede un’ordinanza della Regione che stabilisce l’attività giornaliera dalle 9.30 alle 18.30 senza sospensioni.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Nel caso di servizio collettivo - gestito unitariamente per più stabilimenti e con un piano organico che preveda almeno tre torrette di salvamento contigue - è prevista la possibilità che dalle 12.30 alle 14.30 il salvamento sia svolto a torrette alternate.

La misura, fa sapere la Regione, ha l’obiettivo di rimediare a una situazione disomogenea di attuazione del servizio nei Comuni costieri - dove in gran parte è attualmente prevista la sospensione del servizio dalle 13 alle 14 -, a fronte di una richiesta esplicita da parte dell’Autorità Marittima e dopo le consultazioni con i sindaci costieri.

L’ordinanza prevede, inoltre, l’estensione del periodo della stagione balenare dall’ultimo week end di ottobre al 2 novembre, anche in considerazione dell’allungamento delle temperature estive che consentono un’ulteriore frequentazione delle spiagge. Con l’estensione dell’attività balneare è stato reso obbligatorio anche il servizio di salvamento fino al terzo fine settimana di settembre, con possibilità per i Comuni, attraverso un’ordinanza integrativa, di estenderlo anche nei giorni infrasettimanali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più sicurezza in spiaggia, servizio di salvamento anche in pausa pranzo

FerraraToday è in caricamento