rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Sicurezza / Comacchio

Dalla movida alla 'Super', fino alla ricerca di alloggi: i 'nodi' per un'estate sicura

Le forze dell'ordine sono già concentrate sulla stagione del litorale: le questioni da risolvere

Presieduto dal prefetto Massimo Marchesiello, si è riunito mercoledì al municipio di Comacchio il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per la pianificazione dei servizi di vigilanza e controllo del territorio sul litorale ferrarese in vista della stagione estiva.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

I nodi

Sono state evidenziate, in particolare, le problematiche legate alla movida nelle aree più sensibili della vita notturna, alla violazione delle norme sugli accessi agli arenili, comprese le disposizioni sull’accesso dei cani al guinzaglio, e all’abusivismo commerciale ambulante. Sul primo punto l’obiettivo è quello di potenziare il modello di sicurezza integrata e partecipata, dove i gestori dei locali di intrattenimento sono chiamati a svolgere un fondamentale ruolo di supporto all’attività di controllo del territorio operata dalle forze dell’ordine.

Attenzione alla movida

Nel frattempo, sarà attivato un tavolo tecnico dove i rappresentanti delle forze dell’ordine locali e della polizia municipale, Capitaneria di porto, vigili del fuoco, Arpae e i titolari degli esercizi pubblici e stabilimenti balneari più frequentati in orari serali e notturni, oltre a condividere un piano di controlli sulle emissioni acustiche, metteranno a punto un piano di interventi per consentire una più partecipata attività di controllo e prevenzione.

Controlli sulle strade

Per quanto concerne, poi, gli specifici controlli della rete viaria sono stati programmati mirati accertamenti stradali lungo le arterie caratterizzate da maggior afflusso veicolare. In particolare per la Ferrara-Mare, saranno condivise con Anas più efficaci modalità di comunicazione per avvisare tempestivamente gli automobilisti nel caso di temporanee limitazioni al traffico a seguito dell’apertura di cantieri.

Alloggi per le forze dell’ordine

La riunione ha anche rappresentato l’occasione per mettere in luce una seria difficoltà nel reperire sul mercato delle locazioni immobili di servizio per le unità di rinforzo alle forze dell’ordine territoriali durante la stagione estiva e quindi l’invito rivolto ai proprietari di appartamenti sfitti è quello di “dare una concreta risposta a questa particolare richiesta, nell’interesse, peraltro, di tutta la comunità della riviera”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla movida alla 'Super', fino alla ricerca di alloggi: i 'nodi' per un'estate sicura

FerraraToday è in caricamento