rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Immigrazione

Nave con 336 migranti attracca in Romagna: una decina arriveranno a Ferrara

Si tratta dello sbarco più numeroso della storia della Regione: attiva la macchina di aiuti

Altri migranti in arrivo. E’ arrivata mercoledì all'alba al Porto di Ravenna la nave Geo Barents di Medici senza frontiere, il cui attracco è stato rinviato di 24 ore a causa del cattive condizioni del mare Adriatico. A bordo si trovano 336 migranti, di cui 34 minorenni, 27 dei quali non accompagnati: è il numero più alto di persone mai sbarcate in Emilia-Romagna nella storia di questa regione. Di questi, 9 arriveranno poi a Ferrara.

Per assisterli è già in funzione la macchina organizzativa regionale, con oltre 200 persone impiegate tra personale della Prefettura, del Comune di Ravenna, forze dell’ordine, Croce Rossa e volontari della Protezione Civile. Di queste persone, 65 presentano sintomi da scabbia, tra cui 8 minori, 4 non accompagnati, e 16 adulti che necessitano di cure a causa di patologie. Una donna a bordo, inoltre, è in stato di gravidanza. I migranti provengono da Pakistan, Siria, Eritrea, Bangladesh, India, Senegal, Sudan del Nord e del Sud, Egitto, Nigeria, Palestina, Sri Lanka e Yemen.

“Come sempre, siamo pronti a fare la nostra parte per fare sì che queste persone, costrette a fuggire da situazioni drammatiche, possano ricevere l’aiuto di cui hanno bisogno, perché questa è l’Emilia-Romagna – commenta l’assessore al Welfare, Igor Taruffi -. Tuttavia, trovo incomprensibile la decisione del Governo di continuare a designare Ravenna quale porto di sbarco per i migranti in arrivo, lontano giorni di navigazione dai punti di salvataggio, invece di individuare attracchi più vicini, prolungando ulteriormente il tempo in mare per chi già soffre e ha bisogno di aiuto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nave con 336 migranti attracca in Romagna: una decina arriveranno a Ferrara

FerraraToday è in caricamento