rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Politica

Rsa e case protette, Toselli (Forza Italia): "Chiediamo alla Regione di sospendere gli aumenti"

Sull'argomento è intervenuto anche il consigliere regionale della Lega Bergamini

"Come Forza Italia Ferrara desideriamo prendere una posizione netta e contraria in merito all'aumento delle rette di Rsa e case protette deciso dalla Regione Emilia-Romagna". A parlare è il coordinatore provinciale Fabrizio Toselli, soffermandosi su "una scelta che peserà in media circa 1500 euro in più all'anno per tutti i soggetti coinvolti e che va nella direzione opposta rispetto alla necessità di non gravare di costi ulteriori le famiglie e le fasce più deboli della popolazione, soprattutto in questo particolare frangente economico e sociale". 

Il coordinatore provinciale di Forza Italia ha aggiunto che "il Governo e la maggioranza di centro destra nella legge del bilancio hanno previsto riduzioni di tasse e aumento delle pensioni minime, così come il Comune di Ferrara in questi anni non ha aumentato tasse e tariffe comunali ma anzi le ha ridotte, la regione Emilia Romagna a guida Pd mette ancora una volta le mani nelle tasche dei cittadini. Condividiamo la posizione già espressa dal sindaco Alan Fabbri e da tutti i sindaci di centro destra contro tale aumento e per rafforzare questa posizione presenteremo nei prossimi giorni nei consigli comunali, a partire dal comune capoluogo, un documento che chiede alla Regione di ripensarci. Forza Italia è una forza politica a sostegno della famiglia e a tutela dei nostri anziani".

Sul tema è intervenuto anche Fabio Bergamini, consigliere regionale della Lega. "Aumentare le rette delle Cra di 1500 euro all'anno - ha evidenziato l'esponente del Carroccio - significa mettere in difficoltà molte famiglie che non potranno più garantire ai propri cari una assistenza di qualità. E' una decisione assurda da parte di un ente, come la Regione, che dovrebbe tutelare chi è in difficoltà e che invece, lamentando aumento di costi e materie prime, fa tornare i conti mettendo le mani in tasca ai cittadini. Noi siamo convinti che si possa fare meglio e che sull'assistenza ai nonni non si deve scherzare: la Regione tagli uscite meno necessarie e copra le maggiori spese, garantendo un servizio di qualità a chi ne ha più bisogno".

Bergamini ha sottolineato che "nella delibera si legge che la Regione è costretta ad adeguare le rette a causa di aumenti nei costi e nelle materie prime", aggiungendo la richiesta "al presidente di ripensarci e di riprendere in mano la questione rivedendo la decisione e condividendola, seriamente, con i territori, o costruendo sul tema una serie di confronti per arrivare a una soluzione diversa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rsa e case protette, Toselli (Forza Italia): "Chiediamo alla Regione di sospendere gli aumenti"

FerraraToday è in caricamento