rotate-mobile
Maltempo / Bondeno

Danni del nubifragio del 2022, sale a 570mila euro la somma per privati e aziende

Ad anticiparla è l'amministrazione comunale: i fondi saranno erogati direttamente agli aventi diritto

Sale a oltre 570mila euro il conto complessivo delle risorse anticipate dalle casse comunali in sostegno dei privati cittadini e delle attività produttive colpiti dal fortunale del 17 e del 19 agosto 2022. La Giunta di Bondeno, infatti, ha approvato un’anticipazione di risorse finanziare tramite il bilancio comunale pari a 157.103 euro: fondi che saranno erogati direttamente ai cittadini e alle imprese e che seguono a distanza di pochissimi mesi il precedente analogo stanziamento dello scorso dicembre di 416 mila euro.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Ai nuclei familiari, quindi ai privati cittadini, sarà erogato un contributo fino al massimale di 5mila euro per il ripristino dell’abitazione principale finalizzato ad assicurare la fruibilità dell’immobile. Per quanto riguarda invece le attività produttive, il contributo arriverà sino a 20mila euro per consentire alle aziende gli interventi necessari per l’immediata ripresa della capacità produttiva.

Dei 157mila euro stanziati per questa seconda tranche di ristori, poco più di 80mila saranno dirottati ai privati cittadini, mentre la restante parte di 76mila andrà a sostegno delle imprese. In questi giorni gli uffici comunali provvederanno quindi all’emissione dei mandati di pagamento.

Allo stato attuale, non risultano al Comune ancora trasferite da parte della Regione le risorse necessarie alla liquidazione della seconda tranche dei contributi, venendo quindi a determinarsi una situazione di estrema incertezza sulle tempistiche di pagamento. Per tale motivo, l’Amministrazione ha ritenuto opportuno e necessario garantire tempi certi di pagamento a supporto delle attività produttive e dei privati cittadini gravemente danneggiati dagli eventi calamitosi dell’agosto 2022.

Danni a cui i privati hanno dovuto sopperire urgentemente eseguendo lavori per il rientro nelle abitazioni e per la ripresa delle attività. La tromba d’aria del 17 agosto 2022 e i successivi allagamenti del 19 agosto avevano procurato al territorio danni superiori ai 40 milioni di euro tra abitazioni, imprese, agricoltura e patrimonio pubblico.

Per quanto riguarda il solo comparto produttivo e agricolo del territorio colpito, la tromba d’aria ha causato persino più danneggiamenti del sisma del 2012. Nei prossimi mesi arriverà anche una terza e ultima tranche di contributi: cittadini e imprese danneggiati dovranno però rendicontare le spese di fine lavori entro il 30 giugno 2024.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni del nubifragio del 2022, sale a 570mila euro la somma per privati e aziende

FerraraToday è in caricamento