rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Enogastronomia

'Ristorante tipico ferrarese', al via il circuito legato al patrimonio enogastronomico del territorio

Il progetto è promosso dal Comune e dall'associazione Strada dei Vini e dei Sapori della provincia

Un progetto finalizzato a far conoscere le attività di ristorazione e il patrimonio enogastronomico del territorio. Il circuito 'Ristorante tipico ferrarese' è stato presentato mercoledì in Municipio, a cura dell'assessorato alle Attività produttive fiere e mercati e dell'assessorato al Turismo del Comune, insieme all'associazione Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia.

Un circuito con un sito internet, un logo, e la partecipazione di quindici realtà unite nell'idea di valorizzare il piatto finito o del prodotto utilizzato. Un occhio di riguardo è dato, infatti, alla creatività dei ristoratori, dal prodotto al trasformato, e al chilometro zero, che rimanda al concetto di sostenibilità. La provincia vanta il primato di marchi Igp.

Obiettivo è dunque valorizzare la cucina locale attraverso l'introduzione di un sistema di qualità delle attività ristorative, elaborato e condiviso con i privati e le associazioni di categoria, che vada a individuare e definire i requisiti per ottenere il 'titolo' di ristorante tipico ferrarese, dando la possibilità a turisti e visitatori di conoscere, sperimentare e apprezzare il patrimonio del territorio attraverso tutti i sensi, rendendo così 'tipica' l'esperienza di viaggio nel suo complesso. Grazie alla collaborazione con Ascom Confcommercio, Cna, Confesercenti, Confartigianato, il progetto ha coinvolto una decina di operatori 'pilota' che hanno elaborato una linea guida per poter essere inserito nel circuito 'Ristorante tipico ferrarese'.

Massimiliano Urbinati, presidente della Strada dei vini e dei sapori della provincia, ha sottolineato che "questo progetto identitario vuole valorizzare l'imprenditorialita' e la tradizione culturale ferrarese. Tutto nasce dal progetto di team building, una squadra che vuole valorizzare intimamente le identità gastronomiche seguendo la comune volontà di portare l'attenzione dalla Via Emilia alla città di Ferrara. Con questo progetto vogliamo sottolineare l'importanza della nostra città come centro della Food valley".

Tre le azioni messe in campo dalla Strada dei Vini e dei Sapori della provincia che ha tenuto le fila del progetto, c'è la creazione assieme ai ristoranti 'pilota' di un vademecum per essere 'Ristorante tipico ferrarese', una raccolta di proposte in linea con il regolamento creato, la realizzazione del sito e l'immagine coordinata dell'iniziativa.

Matteo Fornasini, assessore comunale al Commercio e al Turismo, ha ricordato che "questo più ampio progetto di promozione delle nostre tipicità e dei nostri prodotti enogastronomici del territorio attraverso la valorizzazione dei ristoranti vuole rendere sempre più attrattiva la nostra città e il nostro territorio e tessuto produttivo".

L'assessora comunale alle attività Produttive Angela Travagli ha aggiunto che "il circuito del 'Ristorante tipico ferrarese' è un riconoscimento e uno strumento messo in campo dall'Amministrazione per orientare i turisti verso le eccellenze del territorio. Con il marchio, il turista facilmente trova un riconoscimento dove poter soddisfare le proprie curiosità sulla tradizione locale".

Mercoledì sono state anche consegnate le vetrofanie di riferimento e l'attestato di 'Ristorante tipico' ai primi ristoratori che hanno voluto aderire. Il circuito si presenta quindi già composto da una decina di operatori della ristorazione cittadina che hanno creduto in questo progetto sin dalla nascita, e sarà aperto a tutti i ristoranti e agriturismi che vorranno aderire contattando l'associazione Strada dei Vini e dei Sapori della provincia. Informazioni ulteriori sono disponibili sul sito internet del circuito 'Ristorante tipico ferrarese'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ristorante tipico ferrarese', al via il circuito legato al patrimonio enogastronomico del territorio

FerraraToday è in caricamento