rotate-mobile
Sociale

Rete per la pace, un incontro con esponenti del movimento pacifista dei Paesi coinvolti nel conflitto

I volontari aderiscono all'invito alla mobilitazione lanciato dalla coalizione di Europe For Peace

Dopo le manifestazioni locali di febbraio, luglio e ottobre e le due manifestazioni nazionali di marzo e novembre dello scorso anno, la Rete per la pace di Ferrara risponde all'invito alla mobilitazione lanciato dalla coalizione di Europe For Peace in occasione del tragico anniversario dell'invasione russa dell'Ucraina. L'appuntamento è per giovedì alle ore 17.15. Al salone della Camera del lavoro Cgil, le associazioni della Rete promuovono un incontro con tre esponenti del movimento pacifista e obiettore dei paesi coinvolti nel conflitto, in questi giorni in Italia per portare il loro messaggio di pace. Interverranno Kateryna Lanko dell'Ukrainian Pacifist Movement (Ucraina), Darya Berg di 'Go by the forest' (Russia) e Olga Karach di Our House (Bielorussia). Introdurrà l'incontro Mao Valpiana, presidente del Movimento Nonviolento. 

Kateryna Lanko vive a Kyiv, è impegnata nel lavoro di formazione alla nonviolenza e sostegno agli obiettori di coscienza. E' stata la voce del pacifismo ucraino trasmessa in video alla manifestazione nazionale Europe for Peace dei 100mila di piazza San Giovanni a Roma il 5 novembre 2022. Darya Berg è una giovane attivista russa dell’organizzazione 'Go By the Forest', che ha lo scopo di aiutare il maggior numero possibile di persone a evitare di essere coinvolte nella sanguinosa guerra della Russia in Ucraina. Nel marzo del 2022 è stata costretta a lasciare la Russia a causa della sua posizione contraria alla guerra, ma il suo attivismo nonviolento continua dall'esilio in Georgia. Olga Karach è un'attivista, giornalista e politica bielorussa. Direttrice di Our House, dopo la guerra scatenata dalla Russia contro l'Ucraina continua a monitorare le violazioni dei diritti umani, fra cui quelle del diritto all’obiezione di coscienza al servizio militare.

Le tre dirigenti pacifiste, che già lavorano insieme da tempo, si incontrano per la prima volta in Italia, non potendolo fare nei loro Paesi. A seguire, con concentramento alle 18.30 in Piazza Verdi, si terrà una fiaccolata per la pace per le vie del centro cittadino. La mobilitazione vuole esprimere solidarietà al popolo ucraino e alle vittime di tutte le guerre e repressioni nel mondo, e chiedere il cessate il fuoco, il dialogo e il negoziato per costruire un'Europa e un mondo sicuro e pacifico per tutti. La Rete per la Pace di Ferrara aderisce così alla mobilitazione nazionale ed europea per la pace e chiede a tutte le cittadine e i cittadini di partecipare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rete per la pace, un incontro con esponenti del movimento pacifista dei Paesi coinvolti nel conflitto

FerraraToday è in caricamento