rotate-mobile
Politica / Centro Storico / Piazza Savonarola

Stragi nel Mediterraneo, la 'Rete per la pace' organizza un flashmob in centro

Vicinanza ai familiari delle vittime e richiesta di politiche che fermino tali episodi

Politiche diverse per evitare le stragi del mare. E’ quanto chiede la ‘Rete per la pace’ di Ferrara che ha organizzato per martedì, in piazza Savonarola (alle 18), un flash mob per cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema.

“A pochi mesi dalla tragedia di Cutro ci troviamo ancora una volta a chiedere: perché non sono stati salvati? – si chiedono i referenti -. Mentre ancora non è stata fatta luce sulle responsabilità di quel naufragio, la strage avvenuta al largo delle coste greche, con centinaia di donne, uomini e bambini morti, rappresenta l'ennesima, inaccettabile tragedia annunciata e non evitata”.

Per la ‘Rete’ è tempo che “cessino le ipocrite e ciniche politiche di chiusura, dei respingimenti e dell'esternalizzazione delle frontiere della Fortezza Europa, che hanno dimostrato di essere fallimentari favorendo il traffico di esseri umani e la violazione di ogni diritto fondamentale”.

Oltre al cordoglio per le tragedie del mare e la vicinanza ai familiari delle vittime, la ‘Rete per la pace’ chiederà che venga promossa una missione istituzionale europea di ricerca e soccorso nel Mediterraneo, che le navi della flotta civile e delle Ong possano operare senza ostacoli e criminalizzazione, che siano aperti canali legali e sicuri d’ingresso in Europa e, infine, che siano evacuati i campi di detenzione in Turchia come in Libia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stragi nel Mediterraneo, la 'Rete per la pace' organizza un flashmob in centro

FerraraToday è in caricamento