rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Arte

Restauro della 'Madonna col Bambino', Gulinelli: "Frutto di un lavoro condiviso per valorizzare i tesori della città"

La collettività potrà ammirare l'opera in un rinnovato allestimento al primo piano del Museo della Cattedrale

Il restauro della 'Madonna col Bambino', opera del 1461 di Antonio Rossellino, è stato presentato al pubblico nel pomeriggio di lunedì 22 gennaio, nel Salone dei Mesi del Museo Schifanoia. Una folta presenza ha ascoltato l'esito degli interventi, durati oltre un anno, frutto del risultato di una proficua collaborazione tra enti pubblici e privati della città. La collettività potrà ammirare l'opera a partire da martedì 23 gennaio, in un rinnovato allestimento al piano primo del Museo della Cattedrale, dove la Madonna col Bambino di Antonio Rossellino tornerà accanto ad altre quattro opere originariamente parte del monumento di Francesco Sacrati. "Si tratta di un restauro condiviso, nell'ottica di valorizzazione dei tesori della città. Un intervento frutto della cooperazione, della partecipazione e della collaborazione, oltre che della condivisione tra Prefettura, Comune di Ferrara e Museo della Cattedrale, delle associazioni ferraresi, unite con forza nel progetto di tutela avviato ormai da diversi anni", ha sottolineato l'assessore comunale alla Cultura Marco Gulinelli. 

Il restauro dell'opera, promosso nel 2022 dall'allora direttore del Museo Giovanni Sassu, è stato infatti realizzato da Fabio Bevilacqua, esperto nel restauro di materiali litoidi, sotto la supervisione della Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio, e reso possibile grazie al finanziamento delle realtà ferraresi Ambassador Club Ferrara, Ferrariae Decus, Soroptimist International Club, Associazione Italiana Sommelier - Delegazione di Ferrara, Fidapa Bpw - Sezione di Ferrara e Amici dei Musei e Monumenti Ferraresi. La scultura era originariamente conservata nella chiesa di San Domenico, acquisita dal Ministero dell'Interno al Fondo Edifici di culto e in deposito dal 2014 al Museo della Cattedrale. "Finalmente, grazie al lavoro sinergico tra pubblico e privato, la collettività potrà disporre nuovamente di questa scultura, allestita nel Museo della Cattedrale. L'auspicio è che, una volta che la chiesa di San Domenico verrà ripristinata, l'opera venga ricollocata nella sua sede originaria", ha evidenziato il prefetto Massimo Marchesiello.

Dopo i saluti di Piergiorgio Borasio, esponente delle Associazioni ferraresi per il patrimonio culturale cittadino, è intervenuto Romeo Pio Cristofori, conservatore dei Musei civici d'Arte Antica di Ferrara. La parola è andata a due tra i più noti studiosi italiani di scultura rinascimentale: Aldo Galli, che ha parlato dell’originalità della scultura a Ferrara nel Quattrocento, e Paolo Parmiggiani, che ha approfondito la prima attività di Antonio Rossellino nel capoluogo estense. A chiudere il pomeriggio è stato Fabio Bevilacqua, che ha presentato il lavoro di restauro realizzato. Il Museo della Cattedrale è visitabile dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18, con chiusura il lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restauro della 'Madonna col Bambino', Gulinelli: "Frutto di un lavoro condiviso per valorizzare i tesori della città"

FerraraToday è in caricamento