rotate-mobile
Sociale

Reinserimento sociale degli anziani, un contributo al comitato ferrarese della Croce Rossa

Il progetto 'Mai più soli' è fondato sull'incontro fra i giovani volontari e una quindicina di persone vulnerabili

Un sostegno agli anziani soli del territorio. Dall'assessorato alle Politiche sociali, su iniziativa dell'assessora Cristina Coletti è stato stanziato un contributo di 5mila euro al comitato ferrarese della Croce Rossa Italiana per la compartecipazione finanziaria alle attività del progetto 'Mai più soli'. Progetto fondato sull'incontro fra i giovani volontari della Cri, con circa una quindicina di anziani a rischio isolamento o con una rete relazionale molto limitata.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

"Un progetto di altissimo valore - ha spiegato l'assessora comunale alle Politiche sociali Cristina Coletti - nato da chi ha veramente a cuore il benessere dei più fragili e lo dimostra da sempre, attraverso iniziative che fanno della solidarietà e dell'inclusione due perni fondamentali per il sostegno dei cittadini, a contrasto della solitudine. 'Mai più soli' evoca, già dal titolo, fiducia, rapporti sociali, condivisione e serenità. Grazie alla Croce Rossa di Ferrara per quanto continua a fare e per avere scelto di coinvolgere i suoi giovani volontari, favorendo un preziosissimo contesto di scambio intergenerazionale che arricchisce tutti i beneficiari".

Nell'ambito dell'iniziativa, la finalità è contrastare l'isolamento sociale degli anziani offrendo loro momenti di socialità, confronto e incontro, tramite attività che variano dalla compagnia a domicilio fino alle uscite di gruppo, che prevedono anche visite ai musei. L'iniziativa si basa sulla promozione del reinserimento sociale degli anziani, nel rispetto della loro condizione personale.

Un'occasione per cementare ulteriormente il rapporto fra l'Amministrazione comunale e il comitato ferrarese della Croce Rossa Italiana che, negli ultimi anni caratterizzati dall'emergenza sanitaria, ha preso forma specialmente attraverso il progetto 'Il tempo della gentilezza', nato a marzo 2020 per portare aiuto in tempo di lockdown alle persone sole e in difficoltà. Quello della Cri è stato un impegno, sostenuto finanziariamente dal Comune di Ferrara su proposta dell'assessora Cristina Coletti, che a livello comunale, nei due anni pandemici, ha portato alla gestione di 1500 richieste e la distribuzione domiciliare di 1100 buoni spesa.

"Per Ferrara - ha concluso Cristina Coletti - l'operato di tutti questi volontari è stato di grande impatto per la tenuta del tessuto sociale locale. Il sostegno dell'Amministrazione comunale, che non è mai mancato e mai mancherà, è la gratitudine per il lodevole operato in favore delle fasce della popolazione più vulnerabili. Grazie per quanto fate ogni giorno". 'Il tempo della gentilezza' ha visto, complessivamente, la partecipazione di quasi 250 volontari della Croce Rossa che hanno effettuato 5mila servizi in quasi 40mila ore di impiego.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reinserimento sociale degli anziani, un contributo al comitato ferrarese della Croce Rossa

FerraraToday è in caricamento