rotate-mobile
Venerdì, 8 Dicembre 2023
Politica

Tagli governativi ai progetti del Pnrr, il Pd chiede rassicurazioni a Fabbri

Proto e Talmelli si interrogano sulle ricadute locali delle scelte operate a Roma

“Il caldo evidentemente non aiuta l'azione del Governo e, ancora una volta, a farne le spese saranno i ferraresi”. Esordisce così Matteo Proto, della segreteria comunale del Partito Democratico, che incentra la propria attenzione sui progetti finanziati con il Pnrr.

“La recente esclusione operata dal Governo in ordine a progetti per 16 miliardi di euro – spiega - avrà una probabile ricaduta negativa sugli interventi proposti dal Comune per le frazioni. Dalla cabina di regia comunale risulta, infatti, che molti degli interventi programmati potrebbero saltare per tale ragione”.

Dopo una richiesta di rassicurazioni all’amministrazione, Proto specifica che “come Partito Democratico abbiamo da subito sollevato perplessità in ordine alla mancanza di innovazione nei progetti comunali da finanziare con i fondi del Pnrr e ora assistiamo al crollo di ogni progettualità. Per contro avevamo fatto una serie di proposte organiche di ampio respiro che potessero rendere attrattiva e competitiva la nostra città”.

A lui, poi, fa eco il segretario comunale, Alessandro Talmelli, che aggiunge: “E’ già la seconda volta che un governo di centro destra blocca progetti locali volti allo sviluppo delle periferie e delle frazioni. Mi riferisco al 2018, quando il Ministro Salvini bloccò il piano periferie, ripristinato solo dal successivo governo giallo-rosso e che ha permesso la realizzazione della nuova darsena di cui il Sindaco Fabbri si fa costante vanto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli governativi ai progetti del Pnrr, il Pd chiede rassicurazioni a Fabbri

FerraraToday è in caricamento