rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Arte

Proseguono gli approfondimenti sulla mostra 'Il Rinascimento a Ferrara', giovedì prossimo protagoniste geopolitica e arte

La conferenza del curatore Michele Danieli ha segnato l'avvio del ciclo di appuntamenti legati alle opere in esposizione

Il convegno di giovedì scorso di Michele Danieli, curatore insieme a Vittorio Sgarbi della mostra 'Rinascimento a Ferrara', ha segnato l'avvio del ciclo di iniziative ospitate nella nuova sala Rossetti e organizzate con il sostegno di Versalis. in occasione della rassegna dedicata a Ercole de' Roberti e Lorenzo Costa. Il nuovo spazio polifunzionale di palazzo Diamanti ha infatti ospitato il primo di una serie di eventi di approfondimento alla mostra che fino al 19 giugno riunisce a Ferrara oltre 100 opere, provenienti da musei e collezioni di tutto il mondo e consente ai visitatori di scoprire due indiscussi protagonisti del Rinascimento italiano. 

Il prossimo in calendario alla Sala Rossetti è giovedì 16 marzo sempre alle 17: Giovanni Ricci tratterà di geopolitica e arte nei primi decenni di Ferrara ducale, negli anni compresi tra il 1471 e il 1505. Gli incontri proseguono il 23 marzo con Marco Scansani, che condurrà il pubblico in un viaggio attraverso la scultura, dentro e fuori la mostra, il 30 marzo Valerio Mosso racconterà Ercole, Costa e oltre: momenti della fortuna padana di Francesco del Cossa, mentre il 13 aprile Valentina Lapierre parlerà della Ferrara tra '400 e '500, con alcune considerazioni sui pittori di Ercole I d'Este. Il 20 aprile Marcello Toffanello tratterà di Lucrezia Borgia e delle altre donne di potere, con un interessante approfondimento sul ruolo di Eleonora d'Aragona quale committente di Ercole de' Roberti. Il 4 maggio, Paola Goretti spiegherà l'eleganza e il gusto del vestire nelle corti di quel periodo. A chiudere l'11 maggio sarà Luca Giardini, con un approfondimento dedicato alla musica in voga al tempo dei due grandi artisti. Al Teatro Comunale, il 4 aprile, si terrà invece la conferenza di Vittorio Sgarbi.

Tutti gli appuntamenti sono a cura della Fondazione Ferrara Arte e del Servizio Musei d'arte del Comune di Ferrara. Alla sala polifunzionale Rossetti si accede sia dall'ingresso di palazzo Diamanti che dalla libreria, dall'ex ingresso al Museo del Risorgimento e della Resistenza. L'ingresso è libero, fino a esaurimento dei posti disponibili. Le iniziative collaterali della mostra si concluderanno venerdì 16 giugno, alle 21 a Casa Romei, con il Concerto delle Dame. L'alba del canto nella Ferrara di Alfonso II d'Este, a cura dell'Ensemble arte musica, con le voci del mezzosoprano Giovanna Baviera, anche alla viola da gamba, del soprano Francesca Boncompagni, del mezzosoprano Lucia Napoli, accompagnate dall'arpa rinascimentale di Chiara Granata, da Giovanni Bellini all’arciliuto e da Francesco Cera al clavicembalo. In programma, musiche di Luzzaschi, Wert, Gesualdo, Piccinini e Merulo. L’evento è a cura dell'Associazione Ferrara Musica. Per informazioni e biglietti, occorre chiamare telefonicamente al numero 0532 202675, o connettersi al sito web di Ferrara Musica.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proseguono gli approfondimenti sulla mostra 'Il Rinascimento a Ferrara', giovedì prossimo protagoniste geopolitica e arte

FerraraToday è in caricamento