rotate-mobile
Politica

Alberi, mezzi ecologici e raccolta d'acqua: le proposte 'green' di Ferrara 2044

I giovani chiedono anche il gemellaggio con altre realtà virtuose, come Amsterdam e Friburgo

Comunità energetiche rinnovabili sugli edifici comunali e un progetto integrato di piantumazione alberi. E’ questa la seconda proposta (dopo quella multipla relativa al tema della mobilità) di ‘Ferrara 2044’, all’indomani della pubblicazione della classifica delle città più inquinate d’Italia.

“Il Comune – spiegano i giovani referenti - deve avere un ruolo trainante per la realizzazione delle comunità energetiche rinnovabili, con svolta ‘green’ anche per le aziende che forniscono servizi pubblici, le quali potrebbero inoltre avvalersi di mezzi alimentati attraverso energie rinnovabili”.

La riflessione poi si sposta sul tema relativo agli alberi: “La proposta relativa alla piantumazione pubblica (con almeno 50mila alberi nell’arco di una legislatura) – aggiungono - prevede la rinaturalizzazione di aree e edifici pubblici abbandonati e l’interessamento di adeguate competenze per lo sviluppo di programma che segua la salute e la crescita delle piante per almeno 3 anni”.

Le proposte, tuttavia, non si fermano qui. Procedendo, infatti, si sottolinea “la costruzione di invasi per la raccolta dell’acqua piovana a incentivi per la modernizzazione degli impianti di irrigazione secondo i criteri della sostenibilità e del minor spreco (irrigazione ‘a goccia’)”.

Particolare attenzione, infine, viene rivolta a progetti di sensibilizzazione con le scuole primarie e dell’infanzia impegnate nel diffondere la cultura e l’educazione ambientale. “Una ricchezza di idee – conclude ‘Ferrara 2044’ - che denota l’importanza del tema soprattutto per le giovani generazioni. Un cambiamento culturale vero con riguardo all’ecologia e all’ambiente, da sancire anche mediante il gemellaggio con altre città virtuose come Amsterdam e Friburgo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi, mezzi ecologici e raccolta d'acqua: le proposte 'green' di Ferrara 2044

FerraraToday è in caricamento