rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Pesca

Proliferazione del granchio blu, una riunione interprovinciale a Rovigo

L'evoluzione del fenomeno è stata analizzata alla luce dei recenti studi realizzati da Ispra e Arpa

Nel pomeriggio dello scorso lunedì 29 gennaio, la Sala consiliare della Provincia di Rovigo ha ospitato la seconda riunione interprovinciale sulle problematiche connesse alla proliferazione del granchio blu. Un incontro promosso e presieduto dai prefetti di Rovigo e di Ferrara, dopo la prima riunione tenutasi lo scorso 28 novembre nella città estense. Il tavolo ha visto nuovamente riuniti sindaci, rappresentanti delle due Regioni, delle Province, dei consorzi dei pescatori, delle associazioni di categoria e delle organizzazioni sindacali, nonché del mondo accademico e della ricerca, per analizzare l'evoluzione del fenomeno anche alla luce dei recenti risultati degli studi realizzati da Ispra e Arpa, e raccogliere le istanze dei territori. 

Presenti in videocollegamento, anche rappresentanti del Ministero dell'Agricoltura e della Sovranità alimentare e delle Foreste, che hanno illustrato le recenti misure adottate nella Legge di Bilancio per l'anno 2024 a sostegno del settore della molluschicoltura. Tra le istanze avanzate dai sindaci e dai rappresentanti di categoria, la proclamazione dello stato di emergenza nazionale, un maggior coordinamento tra gli enti e le iniziative per la gestione della crisi anche attraverso la creazione, ove possibile, di una struttura commissariale, la stesura di un piano di governo complessivo del fenomeno per coniugare le misure di caccia e smaltimento del granchio a quelle di ripopolamento delle lagune, sostegni ai pescatori per i minori introiti e per i maggiori costi sostenuti per la pesca della specie aliena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proliferazione del granchio blu, una riunione interprovinciale a Rovigo

FerraraToday è in caricamento