rotate-mobile
Liberazione / Bondeno

L'inno, i discorsi, il corteo e la musica della banda: il 25 aprile nel Bondenese

Decise le iniziative per la festa per la Liberazione: piano 'B' in caso di maltempo

Anche quest’anno le celebrazioni per il 79esimo anniversario della Liberazione d’Italia raddoppiano sul territorio matildeo. Nella mattinata di giovedì 25 si terranno cerimonie istituzionali a Bondeno e a Gavello. Alle 9.30, sul listone antistante al Municipio, inizieranno le celebrazioni con l’alzabandiera, l’inno nazionale e altri brani suonati dalla Filarmonica ‘G. Verdi’ di Scortichino, la benedizione impartita da don Silvano Bedin e don Andrea Frazzoli e i discorsi istituzionali a cura del Comune e di Anpi.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Successivamente, alle 10, prenderà il via il corteo pubblico per i monumenti del capoluogo: si transiterà lungo via Turati, poi via Carducci per arrivare al monumento della Carlotta e a quello di piazza Gramsci. Il corteo proseguirà poi lungo via Pironi sino al monumento al Granatiere di Sardegna, e infine terminerà al monumento agli Autieri di via Veneto.

La conclusione delle celebrazioni a Bondeno è prevista attorno alle10.30, poi si procederà al trasferimento presso Gavello quando alle 11 in piazza Berlinguer inizieranno le celebrazioni nella frazione con la Filarmonica e la benedizione di don Roberto Antonelli.

A seguire si terrà un piccolo corteo lungo via Comunale sino ad arrivare al cortile della Casa di Riposo 'Madonna Pellegrina' in cui si terranno i discorsi istituzionali. In caso di maltempo, le celebrazioni a Bondeno si svolgeranno esclusivamente all’interno del Municipio a partire dalle 9.30 e a Gavello si terranno esclusivamente all’interno della Casa di Riposo a partire dalle 11.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inno, i discorsi, il corteo e la musica della banda: il 25 aprile nel Bondenese

FerraraToday è in caricamento