rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Diritti / Comacchio

Diritti, circa 70 partecipanti al primo pride in bicicletta: "E' stato un successo"

Gennaro Sorvillo, ideatore e organizzatore dell'evento, pensa già al 2024

“Un’emozione unica, un successo che è andato oltre le mie aspettative”. Commenta così Gennaro Sorvillo, l'ideatore del primo pride di Comacchio e Lidi. ‘Lelle in Sella’, questo il nome, si è presto trasformato in un fiume di biciclette colorate con tre temi fondamentali: inclusione, diritti e amore.

La madrina dell'evento è stata l'attrice Annagaia Marchioro. che ha portato tantissimo entusiasmo, trascinando il gruppo e facendo alcune riflessioni sul tema con la sua vivace ironia. Il gruppo è, quindi, partito alle 16 nella piazzetta davanti a Trepponti.

“Eravamo circa 70 persone - continua Sorvillo -. Vedere tutta questa partecipazione ci ha fatto capire che l'obiettivo di lanciare un segnale è stato raggiunto. Ora però non deve tutto sciogliersi, ma continuare. Parlare di diritti Lgbtq+ deve essere fondamentale. Sì, siamo tutte creature ma, ad oggi, con diritti e trattamenti diversi”.

La festa nella serata si è, poi, spostata nel locale in centro a Comacchio gestito dallo stesso organizzatore. Lì erano presenti il sindaco della città lagunare, Pierluigi Negri, e l'assessore al turismo Emanuele Mari, il quale ha annunciato grandi novità per il 2024, con un progetto in cantiere sul tema. “Ora non resta che rimboccarci le maniche per il 2024 – conclude Sorvillo -. Ringrazio tutte le persone e le attività che mi hanno variamente supportato nel percorso e che hanno fatto sì che questo progetto vedesse la luce”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diritti, circa 70 partecipanti al primo pride in bicicletta: "E' stato un successo"

FerraraToday è in caricamento