rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
L'indagine

Dai 500 euro (al metro quadro) di Ravalle ai 4mila del Duomo: ecco quanto costano le case

Ripresa incoraggiante del mercato del mattone: +4,8% delle compravendite rispetto al 2022

Si torna ad investire nel mattone. Dopo l’inevitabile frenata dovuta alla pandemia, a Ferrara (tra gennaio e giugno) si torna a parlare di case e di compravendite, con la Camera di Commercio che, in tal senso, segna un incoraggiante +4,8% rispetto al primo semestre del 2022.

Ovviamente, ad avere maggior mercato sono gli immobili di pregio. Ma anche quelli energeticamente più vantaggiosi. Una tendenza, quella di ‘rigenerare’ le case, divenuta ormai una prassi negli ultimi anni (il trend è iniziato dopo il sisma del 2012 e si è acuito con il ‘Superbonus 110’).

Ma quali sono le zone più costose? E quelle più economiche? Ecco la classifica, con i pezzi medi calcolati per metro quadrato. E’ quasi superfluo sottolineare che le cifre variano anche all’interno del singolo quartiere, a seconda della via nella quale si trova l’appartamento, del contesto e della classificazione energetica.

Da 4mila a 2mila euro

Stravince il centro storico, con l’area del Duomo a quota 4mila euro, seguita poi da via delle Erbe a 3.700 euro, piazza Ariostea a 3.500 euro, Borgo Punta a 3mila euro, Cavour-Giovecca a 2.800 euro, Villa Fulvia a 2.750 euro, Frutteti-Quacchio a 2.700 euro, Arianuova a 2.200 euro e zona medievale a 2mila euro.

Sotto i 2mila euro

Qui troviamo Chiesuol del Fosso con 1.900 euro, Giardino (Gad) 1.850 euro, via Bologna 1.800 euro, San Martino 1.600 euro, Pontegradella 1.400 euro, Fiera 1.100 euro, Boara 1.000 euro, Francolino 900 euro, Gaibanella 850 euro, Cassana-Porotto 700 euro, zona sud 650 euro, zona nord est 600 euro e Ravalle 500 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai 500 euro (al metro quadro) di Ravalle ai 4mila del Duomo: ecco quanto costano le case

FerraraToday è in caricamento