rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Letteratura / Centro Storico / Corso Martiri della Libertà, 5

Premio letterario nazionale Melvin Jones, ecco i nomi dei finalisti

La cerimonia della manifestazione, giunta alla terza edizione, si svolgerà al Ridotto del Teatro Comunale

Gabriele Romagnoli con 'Sogno Bianco' (Rizzoli), Alessandro Vanoli con 'Storia del mare' (Laterza), Eliana Liotta con 'Il cibo ci salverà' (La nave di teseo), Elena Pigozzi con 'La signora dell'acqua' (Piemme). Sono i finalisti, con un ex aequo, della terza edizione del Premio letterario nazionale Melvin Jones, organizzato dal Distretto Lions 108tb, in collaborazione con l'Istituto di Storia contemporanea di Ferrara. Dedicato a Melvin Jones, che fondò il Lions sulla base di una spinta filantropica tesa a consentire a tutti emancipazione e riscatto sociale, il Premio ha come tema dell'edizione 2023 Ambiente e sogno per costruire un mondo migliore. In concorso, da bando, opere edite tra il 2000 e il 2022, in ossequio alla convinzione che i libri hanno vita, identità, umanità senza limiti cronologici. 

"Ogni anno - ha spiegato Anna Quarzi, presidente Isco nonché coordinatrice del concorso - cambiamo tema, sempre ispirandoci agli scritti di Melvin Jones. Ambiente e sogno sono in una relazione stretta e profonda, che spesso sfugge". Un punto declinato anche da Camilla Ghedini, giornalista e membro del Comitato scientifico Isco e del concorso, secondo cui "i libri giunti in finale consentono di guardare all'ambiente sotto diversi aspetti, che chiamano in causa anche la responsabilità individuale. Oltre che la natura, pericolosa ma anche salvifica". La cerimonia di premiazione, aperta al pubblico, si terrà domenica 15 ottobre alle 17.30, al Ridotto del Teatro Comunale. Sarà Ghedini a condurre la cerimonia, con intervista agli autori, tutti presenti.

Un ruolo particolare, come ha rimarcato Quarzi, ha avuto la giuria tecnica, anch'essa presente al completo, con il presidente Brando Quilici, documentarista; Eleonora Mazzoni, scrittrice ora in tour con 'Alessandro Manzoni. Il cuore è un guazzabuglio, (Einaudi) e direttrice del festival culturale Caterina Sforza l'anticonformista di Forlì; Francesco Zarzana, regista teatrale, scrittore e direttore del Buk Festival nazionale della piccola e media editoria di Modena; Rita Coluzzi, autrice, in rappresentanza Lions. L'edizione 2023, "che abbiamo sostenuto con grande convinzione, con l'obiettivo di divulgare la cultura anche fuori dai club" - ha concluso Giorgio Ferroni, attuale governatore del Distretto Lions 108tb, prelude alla Conferenza del Lions del Mediterraneo, "che si terrà a Bologna a marzo 2024, dove i libri torneranno a essere protagonisti". Un ringraziamento è andato a Gianni Tessari, già governatore, che nel 2020 ha voluto e indetto il Premio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio letterario nazionale Melvin Jones, ecco i nomi dei finalisti

FerraraToday è in caricamento