rotate-mobile
Carabinieri

Carabinieri, premiati i militari che si sono distinti in operazioni di servizio

I riconoscimenti sono stati consegnati dal generale Massimo Zuccher

Dalle parole di apprezzamento per l'opera quotidiana dei militari dell'Arma alla consegna dei riconoscimenti ai carabinieri che si sono particolarmente distinti in operazioni di servizio. Martedì 14 novembre, il generale di Brigata Massimo Zuccher, comandante della Legione carabinieri 'Emilia Romagna', ha visitato il Comando provinciale di Ferrara. 

Ricevuto nella caserma di via della Sala dal comandante provinciale Alessandro Di Stefano, l'alto ufficiale ha incontrato i militari estensi in servizio e in congedo, rappresentati dal presidente dell'Associazione nazionale carabinieri. Al termine dell'incontro, nel corso del quale il generale Zuccher ha espresso parole di apprezzamento per la diuturna opera dei carabinieri di Ferrara a favore della popolazione, il comandante della Legione ha premiato il personale distintosi in particolari attività di servizio di quest'anno. 

I riconoscimenti

A quattro militari del Nucleo investigativo (il luogotenente Davide Bruni, il maresciallo capo Salvatore Casarano, il maresciallo capo Lorenzo Papi e l'appuntato scelto Francesco Tarantino) è stato consegnato un Encomio. La motivazione ha specificato che "addetti a Nucleo investigativo di Comando provinciale, evidenziando spiccato intuito investigativo ed elevata professionalità fornivano determinante contributo a complessa attività d'indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale di etnia cinese dedito alla produzione e traffico internazionale di sostanze stupefacenti. L'operazione si concludeva con l'arresto complessivo di 19 persone, il deferimento in stato di libertà di ulteriori tre correi e il sequestro di oltre 371 chilogrammi di sostanze stupefacenti di vario genere. Ferrara e territorio nazionale, dicembre 2018 - marzo 2023". 

Un Encomio anche per il tenente colonnello Luca Treccani e agli appuntati scelti qualifica speciale Maurizio Baccello e Francesco Spadaro, della Compagnia di Comacchio. La motivazione ha evidenziato che "con generoso slancio e spiccata iniziativa, soccorrevano un uomo che a seguito di sinistro stradale era rimasto intrappolato all'interno di un'autovettura ribaltatasi in un canale di scolo, attiguo alla carreggiata. L'intervento consentiva di trarre in salvo il malcapitato scongiurando così più tragiche conseguenze. Comacchio, località Volania, 13 gennaio 2023".

Il medesimo riconoscimento dell'Encomio è stato tributato anche al luogotenente Pietro Criseo. La motivazione ha sottolineato che il "negoziatore addetto al Nucleo investigativo di Comando provinciale, intervenuto, unitamente ad altri militari, in un magazzino adiacente a una abitazione ove un individuo si era barricato minacciando di far deflagrare degli ordigni artigianali, con elevata professionalità e ferma determinazione, riusciva al termine di un'estenuante e concitata trattativa, a ottenere la resa dell'esagitato scongiurando così tragiche conseguenze. Ferrara, Frazione San Martino, 12 giugno 2023". 

Per lo stesso intervento, il comandante della Legione ha consegnato al capitano Tindaro Caruso, al luogotenente Andrea Seresini e al carabiniere Badre-Eddine Belahaj un Compiacimento. La motivazione ha spiegato che "evidenziando elevata professionalità e ferma determinazione fornivano assistenza al militare negoziatore intervenuto nei confronti di un uomo che, in grave stato di alterazione psico-fisica, si era barricato all'interno di un magazzino minacciando di far deflagrare degli ordigni artigianali. L'apporto fornito contribuiva alla felice risoluzione dell'emergenza, contribuendo ad accrescere la stima e la considerazione dell'Arma nella comunità. Ferrara, Frazione San Martino, 12 giugno 2023".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri, premiati i militari che si sono distinti in operazioni di servizio

FerraraToday è in caricamento