rotate-mobile
Sport

Novità in città: alla Polisportiva Doro nasce il settore della subacquea

Plauso degli amministratori: "Attività che genera lavoro e guarda alla sostenibilità"

Alla Polisportiva Doro è nato il settore della subacquea. Una novità presentata sabato mattina nella sede della polisportiva, presenti Andrea Maggi assessore allo sport del Comune di Ferrara, Paolo Calvano, assessore regionale, Eleonora Banzi, presidente Uisp Ferrara e Renato Finco, socio Polisportiva Doro componente Scuola Sub Poldorodive, Luciano Mazzanti presidente Polisportiva Doro.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

“La regione Emilia Romagna - ha ricordato l’assessore Paolo Calvano - appoggia attività e iniziative di questo tipo che promuovono lo sport di base in un momento delicato per le piccole società sportive nel contesto del post covid e degli adempimenti legati alla riforma. È necessario tener presente come le attività sportive di base generano anche lavoro, inoltre un'attività come questa che viene fatta in ambiente porta con sé un attenzione particolare nei confronti della sostenibilità”.

Gli Istruttori sub della scuola Poldorodive hanno illustrato l’attività del corso, che è rivolto anche ai i bambini dagli 8 anni in su, mentre per quelli al di sotto di quest’età ci sono percorsi di avviamento alla subacquea, attraverso il gioco e corsi per sirenette e sirenetti. “Il Comune di Ferrara - ha aggiunto Maggi - è accanto all'associazione per questa nuova attività che è rivolta anche ai bambini, in una polisportiva che promuove lo sport e anima il territorio ed il quartiere da molti decenni”.

Alla Polisportiva Doro, quindi, è nato il settore della subacquea, questo sorto dalla collaborazione tra due realtà sportive storiche, da più di 50 anni ‘Scuba school international’ si occupa di fornire addestramento, certificazioni subacquee, risorse educative, istruttori, centri subacquei e resort, in tutto il mondo. 

“Ringraziamo la polisportiva Doro - ha concluso Eleonora Banzi - per l'impegno costante nella promozione sportiva dello sport di base, nonostante oggi sia sempre più difficoltoso dopo il Covid, gli adempimenti della riforma e il progressivo calo dei volontari, soprattutto tra i giovani”. Il corso, tramite il progetto Blue Ocean, vuole offrire a tutti coloro che vogliono scoprire il mondo sommerso imparando a rispettare le meraviglie della natura subacquea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novità in città: alla Polisportiva Doro nasce il settore della subacquea

FerraraToday è in caricamento