rotate-mobile
L'indagine

Patente di guida, esame incubo: il 38% dei ferraresi bocciato alla teoria

Tra gli errori più comuni al volante, invece, gli incroci, i parcheggi e le rotonde

Prova teorica, che difficoltà. Nel 2023, secondo i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il 38% dei ferraresi che ha sostenuto l’esame di teoria per l’ottenimento della patente B non ha superato il test, un dato inferiore alla media nazionale (39,9%) e a quella regionale (38,2%). Tra le altre province, la percentuale più alta di bocciati alla teoria si registra a Piacenza (43,1%); seguono Ravenna (40,2%), Rimini (40,2%), Forlì-Cesena (39,1%), Reggio Emilia (39%), Modena (36,7%), Bologna (36,3%) e Parma (36,3%).

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Ma quali sono gli ostacoli maggiormente riscontrati nel corso degli esami di guida? Partiamo dal dato dei promossi: nel 2023 ben il 78,1% degli emiliano-romagnoli che ha fatto l’esame di guida lo ha superato. Tra gli errori più comuni alla guida, invece, al primo posto in assoluto si segnalano gli incroci (52%), seguiti da fermate di mezzi pubblici e rotonde che vanno a defluire il traffico dalla corsia principale (49%), e i parcheggi in entrata e uscita (33%). Ma ci sono anche altri fattori che hanno un impatto sull’esito finale, come la dimensione della città e la difficoltà delle strade, considerando anche il traffico (per il 76% delle autoscuole), ma soprattutto l’ansia del candidato (94%) e l'atteggiamento dell'esaminatore sullo stress (89%).

E cosa accadrebbe se gli automobilisti emiliani che hanno conseguito la patente B da oltre cinque anni ripetessero oggi l’esame di teoria? Secondo la simulazione condotta da AutoScout24 ed Egaf edizioni, insieme alle maggiori associazioni di autoscuole italiane Confarca e Unasca, solo il 28% degli emiliano-romagnoli oggi supererebbe l’esame a pieno titolo (la media nazionale è del 22,3%), un dato che evidenzia l’importanza di effettuare aggiornamenti costanti anche dopo aver conseguito la patente, viste le continue modifiche al codice della strada avvenute in questi anni. Ma non si tratta di una bocciatura completa, dato che il campione di cittadini emiliani ha risposto in media correttamente a 15 domande su 20. Tra gli errori più comuni si segnalano i quiz su spie e segnaletica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patente di guida, esame incubo: il 38% dei ferraresi bocciato alla teoria

FerraraToday è in caricamento