rotate-mobile
Unife

Paleontologia, Unife e team internazionale scoprono una nuova specie

Il rinvenimento è avvenuto nell’arcipelago giapponese delle Isole Ryukyu

Un team internazionale di ricercatori dell’Università di Ferrara, de La Sapienza di Roma e delle università giapponesi Tohoku e delle Ryukyu hanno scoperto una nuova specie di macroforaminifero che vive nell’Oceano Indo-Pacifico occidentale: si chiama Borelis matsudai.

Davide Bassi, paleontologo del Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra di Unife, collabora da più di 15 anni con i ricercatori giapponesi della Tohoku University e dell’Università delle Ryukyu. Le ricerche hanno valutato l’evoluzione ecologica e della biodiversità delle scogliere coralline nell’arcipelago delle Ryukyu, Giappone meridionale, negli ultimi 2 milioni di anni.

Ricostruzione tridimensionale del guscio e delle sue parti interne di Borelis matsudai

I ricercatori hanno studiato numerose collezioni paleontologiche depositate presso musei ed istituti di ricerca universitari giapponesi. Proprio durante l’analisi di una di queste collezioni e di moltissimi campioni di sedimenti provenienti dalle Ryukyu meridionali, hanno rinvenuto degli esemplari di macroforaminiferi attuali provenienti dalla Laguna di Sekisei, tra Taiwan e le Isole Ryukyu centrali.

Questi esemplari presentavano caratteristiche morfologiche del guscio assai differenti da quelle delle specie già conosciute. Lo studio delle caratteristiche architetturali dei gusci mediante micro-tomografia assiale computerizzata, la micro-Tac, ha concluso che questi rappresentavano una nuova specie. “Imparare dal passato – commenta il docente, Davide Bassi - significa capire la complessità dei processi che hanno governato la natura durante la storia della Terra e che ne caratterizzeranno il futuro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paleontologia, Unife e team internazionale scoprono una nuova specie

FerraraToday è in caricamento