rotate-mobile
Arte / Cento

Le opere del Guercino traslocano durante i lavori al museo di Forlì: Cento le accoglie con una mostra

Lo svuotamento di palazzo del Merenda ha fornito una nuova occasione di valorizzazione del patrimonio storico-artistico della città

Lo svuotamento di palazzo del Merenda, necessario all'apertura del suo cantiere di restauro, ha fornito una nuova e importante occasione di valorizzazione del patrimonio storico-artistico della città di Forlì. Cinque prestigiose opere appartenenti alla quadreria conservata nel grande Salone del Merenda sono state infatti prestate al Comune di Cento, per la realizzazione della mostra 'Guercino, un nuovo sguardo. Opere provenienti da Forlì e da luoghi nascosti'.

Iscriviti al canale WhatsApp di Ferraratoday

Dal mese di luglio, la Chiesa di San Lorenzo ospiterà così due grandi pale d'altare del Guercino ('San Giovanni Battista' e 'Annunciazione') e tre dipinti della sua scuola ('La Madonna del Rosario' di Benedetto Gennari il Giovane, 'Sposalizio mistico di Santa Caterina d'Alessandria' di Giuseppe Maria Galeppini, 'I Santi Anna e Gioacchino e il Padre Eterno' di Cristoforo Serra) al fianco di altre opere del maestro del Barocco e della sua bottega, in un importante contesto espositivo regionale. 

Maturata tra la Regione Emilia-Romagna e il Comune di Forlì, l'operazione culturale si inserisce in un più ampio percorso di valorizzazione che vede protagonisti tutti i luoghi nei quali sono conservate le opere del Guercino, anche quelli al momento inaccessibili per diverse motivazioni. L'iniziativa ha trovato riscontro positivo nel Comune di Cento – patria del Guercino - e nella Fondazione Cassa di Risparmio di Cento, con il concorso della Soprintendenza di Ravenna.

"A novembre 2023, dopo 11 anni dal sisma la Pinacoteca ha riaperto riscuotendo un grande successo di pubblico e di opinione – afferma il direttore della Pinacoteca Civica di Cento Lorenzo Lorenzini - Con questo prestito da parte del Comune di Forlì andremo a creare una nuova sede espositiva dedicata al Guercino nella Chiesa di San Lorenzo e ad arricchire non solo Cento ma anche tutta la comunità regionale. Infatti le 15 opere qui esposte provengono da edifici, come Palazzo del Merenda a Forlì e la Chiesa del Rosario e la Chiesa di San Pietro a Cento, al momento oggetto di importanti lavori di recupero e restauro e quindi non accessibili. Con questa mostra andremo a rendere tali celebri dipinti fruibili al grande pubblico, evitando così di nasconderle nei depositi". Questo prestito prosegue così il percorso già iniziato di promozione della conoscenza dei Musei Civici di Forlì presso il grande pubblico delle mostre d’arte, esponendo alcune delle più prestigiose tele della Pinacoteca Civica in attesa del loro trasferimento nella nuova ala del Complesso del San Domenico.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le opere del Guercino traslocano durante i lavori al museo di Forlì: Cento le accoglie con una mostra

FerraraToday è in caricamento