rotate-mobile
Cultura / Centro Storico / Corso della Giovecca, 22

Omaggio ad Abbado, inaugurata la mostra del fotografo Marco Caselli Nirmal

L'esposizione 'Il sorriso di Claudio' ripercorre in 25 scatti il periodo della sua direzione ferrarese

Sono trascorsi dieci anni dalla scomparsa di Claudio Abbado, e Ferrara omaggia il 'suo' direttore d'orchestra con un ricco programma. E' stata inaugurata infatti nella mattina di sabato 20 gennaio, nella rotonda Foschini del Teatro Comunalel la mostra 'Il sorriso di Claudio'. Un'esposizione che racchiude 25 scatti, tutti realizzati durante il periodo della sua direzione ferrarese. Sono tutti opera di Marco Caselli Nirmal, fotografo di scena e storico collaboratore del Teatro, intitolato proprio alla memoria di Claudio Abbado, che lo seguì per ventitré anni, quando aveva da poco fondato Ferrara Musica, fino a poco prima della scomparsa, il 20 gennaio del 2014.

"Nel decennale dalla scomparsa - ha evidenziato il sindaco Alan Fabbri - Ferrara sta omaggiando con diverse iniziative il grande Claudio Abbado, figura dall'altissimo valore umano e civile, che con la sua passione ha fatto conoscere Ferrara nel mondo. Amava profondamente questa città e ci tornava appena poteva, perché qui, diceva lui stesso, 'si sentiva a casa'. Ferrara ha intitolato il Teatro Comunale in suo onore e un bosco all'ingresso della città, una città che ancora lo ricorda con profondo affetto e stima".

L'assessore comunale alla Cultura Marco Gulinelli ha ricordato che "Abbado è stato un grande musicista, un uomo di cultura, ma anche un grandissimo uomo di vita, sempre attento ai giovani, all'ecologia, al sociale, portando la musica dentro alle carceri, negli ospedali. Ferrara, con le iniziative realizzate da Ferrara Musica e dalla Fondazione Teatro Comunale, ha voluto esaltare questo suo lato umano straordinario".

Il fotografo Marco Caselli Nirmal ha raccontato che "il sorriso di Claudio è stato il filo rosso che mi ha dato la forza per superare un blocco e scegliere le foto che compongono questa mostra, e che poi è divenuto anche il titolo di questa esposizione con cui Ferrara omaggia Abbado. In studio ho due monitor: mentre in uno schermo sceglievo tra le tante immagini realizzate durante la sua permanenza al Teatro Comunale, nell'altro schermo passavano le immagini delle guerre e le notizie scioccanti dal mondo. La gentilezza del sorriso di Abbado, del suo fare musica, è la strada da percorrere, e può salvare il mondo".

Oltre agli eventi organizzati in città per ricordare la figura di Abbado, sono previsti anche due appuntamenti televisivi in suo omaggio. Nella giornata di sabato 20 gennaio, alle 19.10 su Rai 5 va in onda la puntata della serie 'Grandi direttori d'orchestra' di Corrado Augias su Claudio Abbado. Alle 22.35, sempre su Rai 5, verrà trasmessa la 'Messa di Requiem per soli, coro e orchestra' di Verdi, da lui diretta sul podio dell'Orchestra Sinfonica di Roma della Rai e registrata nel 1970 dalla Chiesa di Santa Maria sopra Minerva in Roma. Tra gli interpreti, grandi nomi: il soprano Renata Scotto, il mezzosoprano Marilyn Horne, il tenore Luciano Pavarotti, il basso Nicolaj Ghiaurov. I Cori di Roma e Milano della Rai sono diretti dal maestro Giulio Bertola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omaggio ad Abbado, inaugurata la mostra del fotografo Marco Caselli Nirmal

FerraraToday è in caricamento