rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Ambiente

Patrimonio arboreo, riconoscimento di 'monumentalità' per tre alberi della città

Si tratta di un platano del parco Coletta e di essenze presenti al parco Massari

Approvato l’aggiornamento degli alberi monumentali italiani: in elenco sono state inserite piante di grande storicità, fascino e imponenza di Ferrara: il platano ibrido (Platanus hybrid) all’interno del parco Coletta, il Ginkgo biloba e il gruppo composto da 4 Tassi (Taxus baccata) di parco Massari. Uno di questi, in particolare, risale al settecento e compare già nel disegno dell'originario Giardino Bevilacqua.

Il Ginkgo biloba di parco Massari

Le candidature del patrimonio arboreo locale erano state inizialmente avanzate con atto di giunta comunale su proposta congiunta degli assessori Andrea Maggi e Alessandro Balboni, quindi proposte dalla Regione al Ministero.

“I nuovi ingressi sono una bellissima notizia per la nostra città – sottolinea Balboni -, che allarga così il patrimonio botanico riconosciuto, sottolineando, ancora una volta e sempre più, l’infinita ricchezza che anche sul piano naturalistico Ferrara racchiude. Questo è il culmine di un percorso che abbiamo cercato e promosso, candidando alcune alberature ritenute meritevoli di particolare tutela e di riconoscimento.

Il platano del parco Coletta

Nel dettaglio, il platano di parco Marco Coletta è stato ritenuto dal dicastero meritevole di menzione in elenco per la propria età e dimensioni, elementi condivisi anche con il gruppo di tassi e il Ginkgo biloba di parco Massari, che uniscono anche “valore storico, culturale e religioso”.

A proposito del gruppo di Tassi, l’assessore Andrea Maggi spiega che “nell'ambito dei lavori in corso per la riqualificazione di palazzo Massari si sono messe in campo soluzioni progettuali che ne andranno a valorizzare la presenza”. In particolare “durante i lavori è stato abbattuto il muro che separa i due spazi, tra il parco e il giardino del palazzo: ci potrà essere così un'unica fruizione pubblica che includerà anche l’area su cui insiste l’albero”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patrimonio arboreo, riconoscimento di 'monumentalità' per tre alberi della città

FerraraToday è in caricamento