rotate-mobile
Edilizia sportiva

San Martino e Contrapò, nuove gestioni per i campi da calcio

Le redini delle due strutture sono in nuove mani. Lodi: "Supporto continuo"

Nuova vita per i campi da calcio, di proprietà comunale, di San Martino e Contrapò. La concessione è infatti stata rinnovata - con un canone agevolato - e nuove realtà territoriali si sono offerte di curarne la gestione. Il via libera è arrivato direttamente dalla Giunta.

San Martino

Nel caso di San Martino, a seguito della scomparsa del decano della squadra calcistica Bruno Fratta, l’imprenditore Riccardo Pasquali ha dato la propria disponibilità a sostenere il team (che da quest'anno prende quindi il nome San Martino 2023) e i costi legati alla gestione del campo, storicamente intitolato a Umberto Caselli. Attualmente sono una cinquantina i bambini coinvolti, dai 6 ai 10 anni.

“Si realizza un sogno che coltivavo da ragazzino - racconta Pasquali -. Il mio obiettivo è mettere a disposizione il campo a tutti i bambini del paese. Abbiamo ottimi tecnici, come Rudy Bertocchi, Daniele Spettoli e Giorgio Fabbri. Dall’avvio della nostra attività al 'Caselli' abbiamo pulito, rastrellato a mano, accatastato erba: abbiamo in progetto di realizzare un centro polivalente che non sia solo riservato al calcio”.

Contrapò

A Contrapò è, invece, la società Olimpia Quartesana a prendere le redini del futuro del rettangolo da gioco e delle attività che in esso si realizzano. “Due strutture storiche sono state sottratte all’abbandono grazie all’intraprendenza e all’impegno delle comunità e di chi generosamente si è offerto di portarne avanti le attività e le iniziative” commenta il vicesindaco, Nicola Lodi.

“Campi tenuti e adeguatamente gestiti sono luoghi, oltre che di sport, anche di aggregazione e di socialità, luoghi attrattivi anche per le frazioni vicine – conclude l’amministratore -. Siamo a continuo supporto e sostegno e garantiremo, anche per il tramite degli uffici tecnici, la piena disponibilità a collaborare per il bene e lo sviluppo delle attività sportive, delle comunità e delle frazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Martino e Contrapò, nuove gestioni per i campi da calcio

FerraraToday è in caricamento