rotate-mobile
Sicurezza

Movida sicura, gli 'street tutor' ritornano per presidiare anche le aree esterne alle discoteche

Finalità del progetto è favorire un'occupazione positiva degli spazi pubblici e dei luoghi di ritrovo

Riparte con l'autunno l'attività degli 'street tutor'. L'iniziativa, messa a punto dall'Amministrazione comunale nell'ambito del progetto Movida Sicura, coinvolge fra le nuove aree presidiate anche gli spazi esterni alle discoteche, che vanno ad aggiungersi alle zone della movida tra piazza Verdi-via Carlo Mayr-via San Romano e della socialità nell'area della galleria Matteotti. Il venerdì sera, un apposito street tutor presidia l'area all'esterno della discoteca College, in via Arianuova, a partire dalla mezzanotte e fino alle 5 del mattino. Obiettivo è tenere sotto controllo schiamazzi notturni, danneggiamenti e possibili elementi di disturbo. Analogo presidio viene assicurato il sabato sera nell'area davanti alla discoteca Sinatra a Corlo.

"Riprende - ha spiega il vicesindaco con delega alla sicurezza Nicola Lodi - il servizio degli 'street tutor', la nostra risposta alle richieste dei cittadini di rendere sicure le principali zone della movida ferrarese. Abbiamo deciso di implementare il servizio presidiando anche le aree in prossimità delle discoteche, in modo tale da garantire ai residenti sicurezza e riposo. I giovani, che animano Ferrara con la loro vitalità, dopo gli anni difficili del Covid hanno voglia di stare insieme e divertirsi. Devono però farlo in maniera consapevole, senza ledere i diritti dei residenti che abitano nelle zone della movida. Gli 'street tutor' hanno un ruolo fondamentale in tutto questo: garantiranno infatti che le due realtà coesistano facendo rispettare le regole".

Il progetto, avviato il 6 ottobre 2023, va a rinforzare il piano degli interventi messi in campo a tutela di cittadini e partecipanti della Movida cittadina a partire dall'estate del 2020 con le presenze di steward nelle aree di piazza Verdi e via San Romano. Quattro gli operatori in azione in questa delicata zona del centro storico nelle serate più frequentate del mercoledì, venerdì e sabato. Tra i loro compiti rientra anche quello di informare e sollecitare i frequentatori dei locali all'utilizzo dei bagni pubblici, aperti dal Comune in via Camaleonte, dopo l'orario di chiusura dei bar. A partire da giugno 2023 è stato poi avviato il presidio nell'area della galleria Matteotti affacciata sul lato del Duomo in pieno centro di Ferrara. Dal giovedì alla domenica, dal pomeriggio alla sera (ore 15-20), due operatori dedicati a un'utenza più giovane presenziano l'area.

L'obiettivo principale del progetto è quello di favorire un'occupazione positiva degli spazi pubblici e dei luoghi di ritrovo. La presenza degli 'street tutor' va quindi a garantire il controllo del territorio, mediante un presidio organizzato e adeguatamente formato alla condivisione degli obiettivi. Fondamentale è il tema della collaborazione positiva con le forze dell'ordine, con attività di coordinamento finalizzate alla prevenzione di comportamenti illeciti o di disturbo della quiete pubblica, alla promozione di buone prassi di convivenza anche in collaborazione con le attività interessate dagli eventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida sicura, gli 'street tutor' ritornano per presidiare anche le aree esterne alle discoteche

FerraraToday è in caricamento