rotate-mobile
L'iniziativa / Aguscello-Cona-Quartesana / Via Boschetto

'Mostramela', il dolore pelvico cronico in un'esposizione fotografica

Il lavoro raccoglie gli scatti di un piccolo gruppo di donne che si racconta attraverso il progetto

Cosa faresti se non potessi più indossare serenamente dei jeans? O andare in bicicletta? Cosa significa convivere con un dolore costante o intermittente nelle zone più intime del nostro corpo? Come si condivide con le altre persone questa esperienza? Muovendo da domande legate alla quotidianità, il progetto 'Mostramela! Rappresentazione dell'esperienza di dolore pelvico cronico attraverso la fotografia' si propone di raccontare il dolore invisibile, e invisibilizzato, di chi lo vive quotidianamente attraverso una mostra fotografica itinerante che farà tappa a Ferrara.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday 

Dall'8 aprile al 3 maggio, la galleria fotografica sarà in esposizione al Centro salute donna di via Boschetto. Un luogo di educazione e divulgazione sanitaria che rappresenta il perno territoriale della salute e della voce della donna e che quindi si presta particolarmente a sensibilizzare la popolazione su questa condizione anche attraverso il linguaggio dell'arte. Il lavoro fotografico raccoglie le immagini scattate da un piccolo gruppo di donne affette da vulvodinia e dolore pelvico cronico che si raccontano attraverso questo progetto a cura delle psicologhe e psicoterapeute Manuela Serena Lipori e Roberta De Mitri. 

L'iniziativa è stata condivisa con le ostetriche del Servizio salute donna che si occupano del percorso di rieducazione del pavimento pelvico, oggetto di una profonda riorganizzazione, sia per quanto riguarda la prescrizione su indicazione di uno specialista ginecologo o urologo, che per l'effettuazione delle visite con un piano riabilitativo personalizzato. La mostra è accessibile a persone non vedenti e ipovedenti grazie alle registrazioni audio presenti sul sito web Vedereildolore.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Mostramela', il dolore pelvico cronico in un'esposizione fotografica

FerraraToday è in caricamento