rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
L'indagine

Morti sul lavoro, Ferrara è in 'zona arancione': sette croci in un anno

I dettagli del rapporto dell‘Osservatorio sicurezza sul lavoro e ambiente’

Dopo il drammatico crollo del cantiere fiorentino si moltiplicano le mobilitazioni per dire stop alle 'morti bianche'. Anche Ferrara mercoledì scenderà in piazza per sottolineare ai numeri, allarmanti, che raccontano di un'Italia che solo nell'ultimo quadriennio ha pianto 4.622 vittime strappate alla vita mentre erano sul posto di lavoro. Sono Umbria, Basilicata e Campania le regioni più pericolose in cui lavorare. L’incidenza di mortalità rilevata nel quadriennio, infatti, posiziona le regioni in zona rossa per tre anni su quattro. Lo rivela il rapporto dell‘Osservatorio sicurezza sul lavoro e ambiente’ di Vega Engineering.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Emilia Romagna

L'Emilia-Romagna è invece in zona arancione, ovvero, a fine dicembre 2023 il rischio di infortunio mortale (35 morti per milione di occupati) risulta essere, anche se di poco, superiore alla media nazionale pari a 34,6. Ravenna, Forlì-Cesena, Parma e Piacenza si trovano in ‘zona rossa’ con un’incidenza rispettivamente di 58,0, 56,5, 52,8 e 47,9; seguite in zona arancione da Ferrara (41,8) e da Modena (33,7) che si trova in ‘zona gialla’. Mentre nella meno rischiosa ‘zona bianca’ ci sono Bologna (21,3), Reggio Emilia (17) e Rimini (13,8).

I decessi totali

l più elevato numero di decessi totali (ossia inclusi quelli avvenuti in itinere, accaduto durante il percorso di andata e ritorno o uno spostamento) si è verificato nelle province di Bologna e Modena (15). Seguono: Forlì-Cesena (13), Parma (12), Ravenna (11), Piacenza (8), Reggio Emilia e Ferrara (7) e Rimini (3).

Gli infortuni mortali

E Modena conduce le fila anche quando si tratta di infortuni mortali in occasione di lavoro insieme a Parma con 11 vittime. Seguono: Bologna, Forlì-Cesena e Ravenna (10), Ferrara e Piacenza (6), Reggo Emilia (4), Rimini (2).

Le denunce

Qui la provincia di Bologna è quella con il maggior numero assoluto di denunce di infortunio (16.472), seguita da: Modena (14.736), Reggio Emilia (9.536), Parma (8.416), Ravenna (6.871), Forlì-Cesena (6.845), Rimini (5.053), Piacenza (4.467) e Ferrara (4.291).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morti sul lavoro, Ferrara è in 'zona arancione': sette croci in un anno

FerraraToday è in caricamento