rotate-mobile
Scuola

'Mobilityamoci 2.0', un progetto finalizzato a promuovere ambiente e trasporti

Comune e Istituto Perlasca collaborano a un piano di spostamenti casa-scuola

Mettere a punto e sperimentare un modello di 'Piano spostamento casa-scuola' che valorizzi il tema ambientale e dei trasporti, quello formativo ed educativo e quello di crescita di comunità. Guarda in questa direzione il progetto 'Mobilityamoci 2.0' che vedrà impegnati nei prossimi mesi il Comune e l'Istituto comprensivo Perlasca.

La collaborazione fra i due partner sarà regolata da un protocollo d'intesa che ha ottenuto martedì il via libera della Giunta e che prevede il coinvolgimento, per quanto riguarda l'Amministrazione comunale, del Centro Idea, dei Servizi educativi e scolastici e dell'Unità organizzativa Pianificazione mobilità, oltre al supporto di Sipro.

"Per la realizzazione del progetto - ha spiegato l'assessore comunale all'Ambiente Alessandro Balboni - il Centro Idea del Comune ha ottenuto un contributo di 8.200 euro da Arpae, per la raccolta di dati sugli spostamenti casa-scuola relativi a una serie di plessi cittadini e per la definizione di un modello di Piano spostamenti che tenga conto degli aspetti ambientali, di mobilità ed educativi connessi al tema. Ringraziamo l'Istituto comprensivo Perlasca che si è reso disponibile a sperimentare nelle proprie scuole le azioni previste dal progetto e che serviranno alla redazione di un 'Piano urbano della mobilità scolastica sicura e sostenibile' da poter poi replicare in altre scuole del territorio comunale. L'obiettivo è infatti proprio quello di arrivare alla definizione concreta di un modello utile a facilitare la mobilità casa-scuola, a ridurre l'inquinamento e le emissioni climalteranti, a migliorare la sicurezza stradale e a decongestionare il traffico cittadino, in particolar modo nei pressi degli istituti scolastici".

In base al protocollo approvato, l'Istituto Perlasca si impegnerà, a mettere a disposizione i dati relativi alle modalità di spostamento degli alunni delle scuole Mosti, Tumiati, Pascoli e Bonati, per permetterne l'inserimento nella piattaforma regionale 'Mobilityamoci', e a collaborare con il Comune e Sipro nell'analisi dei risultati elaborati dalla piattaforma per la valutazione delle criticità presenti nella viabilità intorno alle scuole. Si adopererà inoltre per coinvolgere le famiglie e gli studenti per la condivisione dei risultati e l'analisi delle possibili soluzioni. Infine collaborerà alla sensibilizzazione di famiglie e alunni sui temi strettamente legati alla mobilità quali la salute, la qualità della vita e dell'ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Mobilityamoci 2.0', un progetto finalizzato a promuovere ambiente e trasporti

FerraraToday è in caricamento