rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Politica / Tresignana

"Non c'è posto per seppellire i propri cari al cimitero": monta la polemica politica

Mirko Perelli ha interrogato il sindaco sulla situazione: "Inezia dell'amministrazione"

“Impossibile inumare i propri defunti a terra”. E’ questa la denuncia lanciata da Mirko Perelli, consigliere comunale di ‘Costruiamo Tresignana’ che, proprio in relazione alla situazione del cimitero di Tresigallo, ha inviato un’interrogazione al sindaco.

“Abbiamo appreso – si legge nel documento ufficiale – da fonti certe nel settore la preoccupante notizia secondo la quale nel cimitero di Tresigallo d’ora in poi non sarà più possibile per chi ne farà richiesta inumare i propri defunti a terra nel campo previsto, per assenza di disponibilità di posti. I cittadini residenti dovranno optare per il cimitero di Rero o Formignana”.

“Questa situazione – incalza Perelli - deriva dall’inezia dell’attuale amministrazione che, seppure a conoscenza da tempo del problema, non ha provveduto a dare gli indirizzi politici ai tecnici preposti affinché provvedessero a contattare i familiari dei defunti che nel frattempo avevano raggiunto il periodo necessario all’estumulazione (10 anni) per procedere a tale operazione, liberando così i posti necessari ad accogliere eventualmente nuovi defunti”.

Da qui la richiesta finale: “Chiediamo che il sindaco – si conclude – alla regolamentazione delle estumulazioni e delle concessioni cimiteriali a Tresigallo (ma anche a Rero e Formignana), al fine di assicurare eguale trattamento a tutti i cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non c'è posto per seppellire i propri cari al cimitero": monta la polemica politica

FerraraToday è in caricamento