Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

"Termini inappropriati". Anche Rendine critica i manifesti sulla violenza di genere

Dopo Caprini, un altro consigliere della maggioranza in disaccordo col messaggio

Il caso dei cartelloni contro la violenza voluti dalla Regione continua a far discutere. Dopo l’intervento del consigliere di maggioranza Luca Caprini, anche il collega Francesco Rendine ha voluto dire la sua. E lo fa con una constatazione e una richiesta. I manifesti in questione, infatti, hanno ben in evidenza la parola “Put***”, seguita dalla dicitura “Se lo dici è violenza”.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Uno dei cartelloni contro la violenza di genere della campagna della Regione Emilia-Romagna

“Esprimo il mio disappunto sull’utilizzo di pubbliche risorse per diffondere messaggi con termini inappropriati – sostiene -. E chiedo agli organi competenti della Regione di interrompere qualunque diffusione di messaggi dal contenuto volgare verso un singolo problema di violenza privilegiando messaggi ‘puliti’ contro qualunque violenza su essere animati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Termini inappropriati". Anche Rendine critica i manifesti sulla violenza di genere
FerraraToday è in caricamento