rotate-mobile
Carabinieri / Copparo

La lite sul bus, lo strappo della collana e la fuga: ma la vittima riprende tutto col cellulare

Le immagini dello smartphone sono risultate decisive per le indagini: 32enne in manette

Un’aggressione dopo un litigio, la rapina, poi la fuga. Ma è finita in manette una giovane straniera di 32 anni che, a Copparo, mercoledì mattina si è trovata da dire con una cittadina italiana su un autobus. Le due donne, poi, sono scese dal mezzo, ma il diverbio è proseguito.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

La 32enne, a questo punto, ha aggredito la ‘rivale’, strappandole la collana che aveva al collo. Poi, come detto, si è dileguata, ignara però del fatto che la vittima l’avesse ripresa con il proprio cellulare. Secondo quanto ricostruito, la discussione a bordo del bus era nata perché la stessa cittadina italiana aveva chiesto alla giovane straniera di abbassare la voce a causa di un’emicrania.

Ad ogni modo, le immagini dello smartphone – insieme ad una descrizione minuziosa - sono state determinanti per mettere i carabinieri sulle tracce della responsabile della rapina. I militari hanno fatto partire le ricerche e dopo poco hanno rintracciato la 32enne, arrestandola. Nel pomeriggio di giovedì, il giudice ha convalidato l’arresto, rimettendo la donna in libertà in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite sul bus, lo strappo della collana e la fuga: ma la vittima riprende tutto col cellulare

FerraraToday è in caricamento