rotate-mobile
Sociale / Centro Storico / Piazza del Municipio

'I linguaggi della solidarietà', la band musicale inclusiva ha aperto la rassegna

Il progetto 'Mi fa stare bene la musica' è nato in collaborazione con Lo Specchio e l'Istituto Einaudi

Una band speciale e l'atmosfera di una Sala Estense piena. Nella mattina di giovedì 18 aprile, la band inclusiva e formata nell'ambito del progetto 'Mi fa stare bene la musica', ha dato prova di come il linguaggio artistico sia uno strumento primario di crescita, valorizzazione personale ed eliminazione delle barriere. 

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

La prima band inclusiva, legata al progetto incentrato sulla creazione di un gruppo di 5 ragazzi con disabilità, è nata sul territorio lo scorso anno da un'idea dell'associazione Lo Specchio, in collaborazione con l'Istituto Einaudi, che si è concretizzata anche con il supporto dell'assessorato alle Politiche Sociali che lo ha finanziato con 15mila euro. Il gruppo musicale si è esibito in apertura della rassegna 'I linguaggi della solidarietà'. 

Nella creazione e nella formazione della band hanno giocato un ruolo attivo Sonika, i cui spazi sono stati il teatro delle prove, l'Istituto Einaudi i cui alunni delle classi 2T e 3C sono stati coinvolti con incontri mensili e l'associazione Bach Beat, che di fatto si sono messi a disposizione per insegnare le tecniche del suono. Il progetto, complessivamente, ha riguardato circa 60 persone fra alunni della scuola, insegnanti, musicisti e psicoterapeuti. I componenti della band sono Andrea, Antonella, Caterina, Giulio e Federico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'I linguaggi della solidarietà', la band musicale inclusiva ha aperto la rassegna

FerraraToday è in caricamento