L'intervento / San Giorgio-Villa Fulvia-Quacchio / Viale Marco Polo

Abbattimento robinie, un gruppo di cittadini al sindaco: "Erano state dichiarate sane"

In una lettera, i firmatari si dicono "stupiti e sconcertati. Davvero non si possono salvare?"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera diretta al sindaco Alan Fabbri:

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

“Signor sindaco, in data 30 gennaio scorso, le abbiamo scritto in rappresentanza di tanti cittadini, chiedendo di salvare un gruppo di cinque robinie presenti nell'area di viale Marco Polo, attualmente oggetto di interventi di riqualificazione urbana. In quella occasione proprio Lei stesso, telefonò alla prima firmataria assicurandole che gli alberi sarebbero stati risparmiati.
Martedì mattina abbiamo constatato con stupore che una delle robinie era stata abbattuta; alla richiesta di spiegazioni, dall'Amministrazione è stato risposto che, a seguito di una perizia, veniva accertata una condizione fitosanitaria e vegetativa molto compromessa per tutte e cinque le essenze. Segnaliamo che il primo albero è stato sicuramente danneggiato durante la realizzazione del nuovo marciapiede, per questo auspichiamo maggiore attenzione da parte di chi esegue i lavori e da chi li monitora.
Riguardo gli abbattimenti siamo stupiti e sconcertati e non possiamo non chiederci come mai alberi ritenuti sani solo cinque mesi fa oggi versino in condizioni così compromesse da non poter essere salvati. Facciamo presente che, all'inizio di giugno del 2022, veniva abbattuta, a cura di Ferrara Tua, una maestosa robinia ottuagenaria sul ramparo di via Formignana, a seguito di un singolo ramo spezzatosi durante un temporale. L'esame del tronco dopo il taglio, da parte di un giardiniere esperto, dopo richiesta di una residente firmataria della presente, non giustificò, a suo parere e per quanto a sua conoscenza, la necessità di un abbattimento.
Davvero non è possibile fare nulla per salvare quegli alberi? Davvero non esistono misure preventive di tutela per la conservazione del patrimonio arboreo della nostra città, che presenta un elevato tasso di inquinamento dell'aria e che necessita di piante adulte in grado di svolgere idoneamente la loro funzione di cattura dell'anidride carbonica, diversamente dalle piante giovani che codesta Amministrazione intende piantumare? Fiduciosi in un suo sollecito intervento, attendiamo cortese riscontro”.
Alessandra Guidorzi e Angela Soriani in rappresentanza di tutti i firmatari

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbattimento robinie, un gruppo di cittadini al sindaco: "Erano state dichiarate sane"
FerraraToday è in caricamento