Lavori pubblici / Centro Storico / Piazza Cortevecchia

In piazza Cortevecchia spuntano i 'vulcani': "Tutto finito entro il 3 marzo"

Tempi più lunghi per il cantiere che porterà alberi, Wi-Fi e una nuova pavimentazione

Nuova piazza Cortevecchia, con il cemento che lascerà il posto ad aree verdi rialzate con la piantumazione di platani e ‘tappeti’ verdi. Procedono i lavori di riqualificazione del piazzale in centro, con l'esecuzione di otto scavi di grandi dimensioni in un’area urbanisticamente interessante della città, che insiste proprio nel passaggio fra il castrum fortificato e la città lineare, che si espande verso nord.

Tempi più lunghi

A seguito di alcune indagini approfondite della Soprintendenza sugli scavi archeologici e il ritardo nella consegna dei materiali, si è reso necessario un allungamento dei tempi tecnici e una riformulazione del cronoprogramma fissato qualche mese fa. Il nuovo termine, salvo imprevisti, è fissato per fine febbraio, con la finalizzazione anche del tratto stradale entro il 3 marzo.

I ‘vulcani’

Entro Natale verrà completato il getto dei 'vulcani' e verrà realizzato il sottofondo della piazza, permettendo la rimozione dei teli di recinzione. All'interno di questi grandi contenitori verranno piantati i platani, che beneficeranno di un sistema reticolare sotterraneo, pensato per trattenere le acque piovane e creare una riserva idrica, contribuendo così a mantenere le piante idratate. Il cemento sarà sostituito da una nuova pavimentazione lapidea drenante con aree verdi rialzate. Tra le 'isole' verdi verranno realizzati camminamenti in porfido, arricchiti da panchine e nuovo arredo urbano.

Wi-Fi

Tra gli interventi previsti c'è anche il potenziamento della copertura Wi-Fi in tutta l'area. Inoltre, per facilitare il transito pedonale tra Via Cortevecchia e la galleria che conduce a via Garibaldi, soprattutto durante le festività natalizie, è stato concordato con l'impresa la creazione di un passaggio diagonale che attraversi la piazza.

Come diventerà piazza Cortevecchia

Nuova pavimentazione

Una volta concluse le festività, i lavori riprenderanno con la posa della pavimentazione, per concludere in previsione i lavori nella parte attualmente occupata dai dehors entro il mese di febbraio. Una volta completata la pavimentazione e realizzata la strada di collegamento BorgoRicco/Cortevecchia, nel mese di marzo verrà installato un bagno autopulente e si procederà alla schermatura dell'isola ecologica.

Le scoperte archeologiche

Quanto agli interventi già realizzati, la maggior parte degli scavi (6 su 8) hanno restituito alcuni interventi edilizi relativi al novecentesco mercato del pesce, progettato dall'ingegnere Carlo Savonuzzi e alle latrine pubbliche, costruite nell'Ottocento.

Due interventi hanno invece riportato alla luce materiali archeologici relativi al XIV e XVI secolo, con indagini mirate condotte dall’archeologa Flavia Amato, che ha coordinato la ricerca sotto la direzione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio. Proprio dalla Soprintendenza emerge come le strutture più antiche fossero parte delle imponenti fondazioni murarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In piazza Cortevecchia spuntano i 'vulcani': "Tutto finito entro il 3 marzo"
FerraraToday è in caricamento