Venerdì, 19 Luglio 2024
Trasporti / Portomaggiore

Lavori sulla linea Bologna-Portomaggiore, pronti gli incentivi della Regione

Per i pendolari è prevista una riduzione del 10% sull'abbonamento mensile o annuale

Uno sconto del 10% sull'abbonamento del treno, mensile o annuale, per i pendolari delle linee Bologna-Portomaggiore e Bologna-Prato.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Lo ha deciso la Giunta regionale per venire incontro agli abbonati, riconoscendo l'inevitabile disagio prodotto dai lavori in corso lungo le due linee ferroviarie, con l'obiettivo di incentivare comunque la scelta del mezzo pubblico rispetto a quello privato, meno sostenibile, nel periodo di durata dei cantieri dove è previsto l'utilizzo del servizio sostitutivo con il bus.

L'incentivo è destinato agli abbonati al trasporto pubblico delle linee ferroviarie Bologna-Prato o Bologna-Portomaggiore che utilizzano il servizio autosostitutivo anche in combinazione con il treno. Sono escluse invece le tratte che mantengono il servizio ferroviario e gli abbonati all'area urbana di Bologna, data la versatilità di utilizzo del titolo di viaggio che non è riconducibile alla sole due linee interessate dai lavori.

"Siamo impegnati a potenziare le linee ferroviarie - ha commentato l'assessore regionale a Trasporti e Infrastrutture Andrea Corsini - per avere un servizio ferroviario sempre più moderno e competitivo in modo da garantire una migliore qualità per i passeggeri. I disagi sono inevitabili, ma dobbiamo aver presente l'obiettivo di questi lavori che, come Regione, stiamo sostenendo. L'incentivo del 10% vuole premiare e, nello stesso tempo, spingere i pendolari a preferire comunque l'abbonamento al treno. Una scelta di responsabilità verso una mobilità sostenibile, meno impattante per l'ambiente e più sicura".

Gli incentivi

Gli incentivi sono applicati nei periodi di chiusura delle tratte: per la linea Bologna-Prato a partire da giugno del 2024 e fino al termine dei lavori per i periodi di chiusura continuativa, e per la linea Bologna-Portomaggiore a partire da dicembre del 2024, sempre fino al termine dei lavori.

Per la linea Bologna – Portomaggiore la Società Tper emetterà, a partire dall'inizio dei nuovi lavori (indicativamente a dicembre del 2024) e nel periodo di chiusura continuativa, abbonamenti mensili e annuali, anche under 27, già scontati del 10% del prezzo di listino.

La linea ferroviaria regionale Bologna-Portomaggiore è oggetto in questi anni di importanti interventi sia di ricucitura urbana a Bologna, dove sono iniziati i lavori di prolungamento dell'interramento della ferrovia, sia a partire dal mese di dicembre del 2024 per 24 mesi di soppressione dei passaggi a livello, causa di incidenti e di malfunzionamento della linea, con il rifacimento della tratta tra Ca' dell'Orbo e Castenaso e l'innalzamento della linea ferroviaria per eliminare due passaggi a livello.

Il servizio ferroviario, già interrotto e autosostituito nella tratta da Bologna Centrale a Bologna Roveri, per consentire l'interramento della linea in ambito urbano di Bologna, verrà ulteriormente modificato per realizzare gli ulteriori interventi prevedendo l’effettuazione del servizio con treno fra le stazioni di Portomaggiore e Budrio e l'autosostituzione da Budrio a Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori sulla linea Bologna-Portomaggiore, pronti gli incentivi della Regione
FerraraToday è in caricamento