rotate-mobile
Lavori pubblici / Copparo

Casa di Comunità, la nuova area ambulatoriale pronta entro la fine dell'anno

Sopralluogo delle autorità: dopo la posa dei pavimenti, si lavora sulle finiture

Si avvicina la conclusione dei lavori di riqualificazione dell’ala est al piano terra della Casa della Comunità di Copparo con l’obiettivo di inaugurare entro l’anno una nuova area ambulatoriale totalmente rinnovata e riorganizzata con spazi più ampi, confortevoli e accessibili.

Il sopralluogo

Per fare il punto sull’andamento dei lavori, lunedì mattina si è tenuto un sopralluogo alla presenza del sindacodi Copparo Fabrizio Pagnoni, del direttore del Distretto centro nord Marco Sandri, della responsabile organizzativa della Casa della Comunità copparese Francesca Bonsi e della collega Silvia Cirelli del Dipartimento assistenziale, tecnico, riabilitativo, della prevenzione e sociale, insieme ai referenti del Servizio tecnico.

Il sopralluogo

Il punto sul cantiere

Il cantiere procede spedito sulla tabella di marcia verso l’ultimo step dei lavori, quello delle finiture: conclusa la posa dei pavimenti, è iniziata l’installazione delle porte e nei prossimi giorni partiranno le opere di tinteggiatura e di posa dei controsoffitti e delle luci.

La prossima settimana è previsto l’arrivo delle finestre in legno, realizzate artigianalmente per rispondere sia agli standard qualitativi di efficientamento energetico che alle caratteristiche architettoniche richieste dalla Soprintendenza trattandosi di un edificio storico.

L’inaugurazione

Considerate le tempistiche necessarie per concludere le finiture, provvedere ai collaudi e ottenere le necessarie autorizzazioni di avvio delle attività sanitarie, l’obiettivo previsto è di inaugurare la nuova ala ambulatoriale entro dicembre, in modo da poter partire già a gennaio con l’appalto per gli ulteriori lavori di ristrutturazione della struttura copparese finanziati con fondi del Pnrr.

I nuovi locali

L’ala est totalmente riqualificata, nelle immediate vicinanze dell’ingresso principale in via Roma, ospiterà sale di attesa, Urp e punto di accoglienza, ambulatorio degli infermieri di famiglia e di comunità e ambulatorio del Centro di assistenza urgenza con una sala comunicante per terapia e osservazione.

Verranno realizzate anche due stanze dedicate alla Diabetologia, che spostandosi lascerebbe gli attuali ambienti all’Assistenza Domiciliare Integrata. La parte di Adi ‘liberata’ sarà a disposizione delle associazioni, dove trova sede anche l’Avis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa di Comunità, la nuova area ambulatoriale pronta entro la fine dell'anno

FerraraToday è in caricamento