rotate-mobile
Ambiente

Italia Nostra chiede ai candidati sindaci "la costituzione dell'Opera delle Mura"

Il riferimento è a un organismo consultivo permanente che vigili su ogni possibile trasformazione urbanistica dell'area

Dall'assemblea dei soci della sezione ferrarese di Italia Nostra, che si è tenuta lo scorso 8 marzo, sono usciti i nomi del nuovo Consiglio direttivo. A comporre l'organismo per il triennio 2024-2026 saranno Lucia Bonazzi, Ivana Cambi, Giuseppe Lipani, Andrea Malacarne, Francesco Monaldi, Sandro Pasqual, Francesco Pertegato, Giangaetano Pinnavaia e Antonio Utili.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Una nota della sezione ferrarese ha riportato che, "dopo aver discusso la relazione del presidente sull'attività della sezione, l'assemblea dei soci ha esaminato alcune criticità riscontrate nel delicato sistema urbanistico costituito dal parco delle Mura e dal parco Urbano, la cui salvaguardia è essenziale per la qualità della vita nella nostra città". 

La nota ha "rilevato che nei pur apprezzabili interventi di manutenzione in atto non è stato risolto il problema della crescita della vegetazione infestante sulla cortina muraria, gli interventi hanno, tra l'altro, evidenziato l'impatto deturpante del nuovo impianto di illuminazione, inspiegabilmente approvato dai competenti organi di tutela, la mancanza di un approccio paesaggistico adeguato al delicato problema dell'assetto del verde delle Mura (evidente anche nel recente intervento sul terrapieno che chiude il vallo in corrispondenza della via Volano) e l'assurda collocazione di un pilone della telefonia nella rotonda di via Caldirolo, a poche decine di metri dalle Mura".

La sezione ferrarese di Italia Nostra ha evidenziato che "sul parco Urbano, inoltre, totale dissenso è stato ribadito per l'uso della parte pubblica del parco per grandi eventi di spettacolo, con le conseguenti snaturanti opere di adeguamento, e per l'insediamento nell'area dell'ex zuccherificio, sotto l'argine del Po, di una attività economica che necessita di ettari di parcheggi per auto e furgoni". 

Da qui alla conclusione che "Italia Nostra ribadisce con forza la necessità di un organismo consultivo permanente di alto profilo, composto da rappresentanti delle istituzioni, dell'università, delle associazioni e dei cittadini, una sorta di Opera delle Mura, che vigili con competenza su ogni proposta di trasformazione che riguardi il delicato sistema urbanistico costituito dal parco delle Mura e dal parco Urbano. Italia Nostra chiede che la costituzione dell'Opera delle Mura entri nei programmi dei candidati alla carica di sindaca-o nelle prossime elezioni amministrative della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia Nostra chiede ai candidati sindaci "la costituzione dell'Opera delle Mura"

FerraraToday è in caricamento