rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Politica

Investimenti pubblici, Nanni (Pd) chiede di intervenire "dove si ripetono gli allagamenti"

Il consigliere comunale Dem ha ricordato l'appuntamento con la presentazione del Documento unico di programmazione

"Lunedi in Consiglio comunale verrà presentato e discusso il Documento unico di programmazione che indica l'orizzonte strategico-operativo e il piano di investimenti pubblici per il prossimo triennio". A ricordare l'appuntamento è il consigliere comunale del Partito Democratico Davide Nanni, evidenziando che "scorrendo il documento proposto dalla Giunta Fabbri, non si trova traccia delle risorse necessarie a garantire il progressivo ammodernamento della rete fognaria e di scolo per risolvere in modo strutturale l'annoso problema degli allagamenti, sempre più diffusi e frequenti in molte zone del territorio comunale a causa dei cambiamenti climatici". 

L'esponente Dem ha aggiunto che "il Piano triennale delle opere pubbliche, infatti, prevede per le opere di miglioramento dell'assetto idraulico del territorio un budget di 500mila euro in tre anni (100mila nel 2024), che potranno garantire a malapena l'ordinaria manutenzione delle caditoie stradali e non certo il potenziamento della rete sottostante. Eppure, nel 2022, il Comune di Ferrara ha ricevuto nelle sue casse oltre metà dei circa 3 milioni di euro accantonati dall'Azienda partecipata Acosea Impianti: una somma importante, che poteva essere spesa in maniera tempestiva e urgente per intervenire dove gli allagamenti si ripetono con maggior frequenza". 

Nanni ha chiesto dunque "perché non vengono utilizzati a beneficio di cittadini e imprese sempre più esposti al rischio di finire sott'acqua", sottolineando che "negli scorsi mesi, a causa di forti precipitazioni non più così eccezionali come un tempo, diverse abitazioni del centro storico, della zona est e di Francolino hanno subito danni da allagamento. Per questo, a fine novembre, il Consiglio comunale ha votato all'unanimità un documento che impegna il sindaco Fabbri e la sua Giunta a 'predisporre un piano d'intervento straordinario per adeguare la rete fognaria e di raccolta acque reflue a precipitazioni di particolare violenza e intensità, sempre più frequenti a causa del cambiamento climatico', adottando interventi tempestivi per ridurre danni e disagi alla cittadinanza". 

Il consigliere che siede fra i banchi dell'opposizione ha concluso che "i cittadini chiedono coerenza e serietà alla politica", aggiungendo che "il Partito Democratico ha presentato una risoluzione che chiede al sindaco di rispettare gli impegni presi coi ferraresi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimenti pubblici, Nanni (Pd) chiede di intervenire "dove si ripetono gli allagamenti"

FerraraToday è in caricamento