rotate-mobile
Politica

Lodi in tribunale, Ferraresi (Gruppo Misto) interroga: "Scortato da Digos e consiglieri: 'invasione' autorizzata?"

La consigliera ha redatto un documento ufficiale nel quale chiede chiarimenti in merito all'udienza del 10 novembre

Il caso Cidas torna a dividere il mondo politico. O meglio, a farlo è il processo in questione, affrontato circa un mese fa dal vicesindaco Nicola Lodi. L’arrivo in tribunale da parte dell’amministratore, però, non è piaciuto alla consigliera del Gruppo Misto, Anna Ferraresi, che ha presentato un’interrogazione.

Le questioni sono, sostanzialmente, tre. Ferraresi chiede, infatti, di conoscere “i rapporti che intercorrono tra il vicesindaco Nicola Lodi e la questura di Ferrara, ed in particolare con la Digos”. Questo, sempre secondo la consigliera, per il fatto che gli stessi agenti erano presenti lo scorso 10 novembre nel momento di arrivo del politico in tribunale.

Contestualmente, l’interrogazione pone l’accento su quella che la stessa referente del Gruppo Misto definisce una “invasione del tribunale da parte di assessori, consiglieri comunali di maggioranza, consiglieri regionali della Lega e tre agenti della Digos”.

“Chiedo – si legge – se sia stata previamente fatta richiesta e ricevuta l’autorizzazione da parte del Presidente del Tribunale di Ferrara, in quanto l’udienza in Camera di Consiglio, come da legge, avrebbe dovuto celebrarsi alla sola presenza del Giudice, del Pubblico Ministero, della parte civile e dell’imputato”.

Infine, Ferraresi domanda “se nelle recenti missive inviate al Ministero dell’interno, o anche in passato, abbia anche rappresentato le note preoccupazioni della scrivente e dei consiglieri di minoranza, per il coinvolgimento del vicesindaco e di consiglieri comunali della Lega in procedimenti penali per gravi reati contro la Pubblica Amministrazione, nonché per i noti fatti di minacce rivolte alla mia persona ed avvenuti anche in Consiglio comunale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lodi in tribunale, Ferraresi (Gruppo Misto) interroga: "Scortato da Digos e consiglieri: 'invasione' autorizzata?"

FerraraToday è in caricamento