rotate-mobile
Polizia stradale

Non si ferma all'alt, poi l'inseguimento in autostrada: preso con 5 chili di droga

Protagonista della vicenda un ragazzo, arrestato dalla polizia e condannato dal giudice

La folle corsa in autostrada, l’inseguimento e la scoperta: poco meno di cinque chilogrammi di droga. E’ la vicenda accaduta giovedì mattina, lungo l’autostrada A13, e che ha come protagonista un ragazzo 21enne di Ferrara.

Mentre stavano procedendo ad un controllo in uno svincolo della zona di Villamarzana-Rovigo Sud, gli agenti della polizia stradale hanno visto arrivare dalla Transpolesana una Peugeot 208 rossa (con lo specchietto retrovisore sinistro rotto) a tutta velocità: il mezzo ha imboccato l’autostrada, dirigendosi verso Bologna.

Così è scattato l’inseguimento. Nonostante l’intimazione dell’alt, però, l’auto non ha mai accennato a rallentare e, così, la pattuglia delle forze dell’ordine ha chiesto rinforzi ad altri colleghi: insieme, gli agenti sono poi riusciti a bloccare il fuggitivo attorno al km 52.

Una volta fermato, l’automobilista non ha saputo però giustificare il proprio comportamento. Così è scattata la perquisizione della vettura e nel bagagliaio gli uomini della polizia hanno trovato un borsone contenente quattro involucri: dentro, come detto, erano presenti 4,648 chilogrammi di marijuana. Il giovane è stato quindi arrestato e posto dal giudice agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si ferma all'alt, poi l'inseguimento in autostrada: preso con 5 chili di droga

FerraraToday è in caricamento