rotate-mobile
L'indagine

Acquisti con carta, cala l’importo dello scontrino: Ferrara è terza in Italia

Cittadini pagano somme basse sempre più elettronicamente. Sul podio Brindisi e Isernia

Ferrara sul podio. E’ quanto sancito dall’Istat in merito al calo dello scontrino medio digitale nel corso del primo trimestre di quest’anno. Ed è una buona notizia. Nei primi tre mesi del 2024, infatti, il valore del ticket rilasciato in caso di acquisti con carte (cashless, ovvero senza contanti) è diminuito. Ciò significa che i ferraresi usano sempre più spesso bancomat e carta di credito per somme via via più contenute.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

In testa alla classifica delle province in cui lo scontrino medio digitale è sceso di più c’è Brindisi, con una flessione del -34,4% rispetto al 2023: qui il ticket è passato da 28,60 euro a 18,80 euro. Segue Isernia con una diminuzione del -28%, dove lo scontrino scede da 25,4 euro a 18,30 euro. Sul gradino più basso del podio, come detto, c’è quindi Ferrara che, calando da 25,4 euro a 18,50 euro, segna un -26,9%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquisti con carta, cala l’importo dello scontrino: Ferrara è terza in Italia

FerraraToday è in caricamento