rotate-mobile
L'incontro / Centro Storico / Piazza del Municipio, 2

Il generale del Comando interregionale dei carabinieri in visita in città

Martedì si è recato sia nella sede locale dell'Arma sia a palazzo municipale

Il generale di Corpo d'Armata Maurizio Stefanizzi, al vertice del Comando interregionale carabinieri ‘Vittorio Veneto’ con sede in Padova, è passato da Ferrara. Martedì, infatti, ha fatto al Comando provinciale dell'Arma e al palazzo municipale. Due momenti istituzionali, durante i quali si è voluto complimentare per il lavoro svolto nel territorio dai militari.

Al Comando

Nel corso dell’incontro al Comando, Stefanizzi come detto ha voluto ringraziare le donne e gli uomini dell’Arma estense per il servizio quotidianamente prestato a favore della popolazione, enfatizzando e valorizzando proprio il termine ‘servizio’, intesa come opera prestata a tutela della collettività della cui sicurezza l’Arma è custode. Il generale ha esortato tutti, soprattutto i più giovani, a continuare ad operare con impegno, generosità e dedizione, sottolineando come i carabinieri siano da sempre persone semplici e generose, che operano “per la gente tra la gente”.

La visita al Comando provinciale

In Comune

Il vicesindaco Nicola Lodi lo ha ricevuto nella residenza municipale. Tanti i temi affrontati durante l'incontro istituzionale, a cui era presente anche il comandante provinciale dell'Arma, Alessandro Di Stefano. “La collaborazione è un valore fondamentale per un buon rapporto tra le istituzioni – ha commentato Lodi -. Mantenere alto il livello di sicurezza è la prima tra le nostre priorità. Li ho ringraziati per l'impegno costante su tutto il territorio di Ferrara. E' emersa la necessità di rinnovare alcune delle loro strutture e l'amministrazione sosterrà, certamente, tutte le loro richieste”.

La carriera

Stefanizzi, calabrese di Bisignano (Cosenza), ha preso la guida del Comando interregionale carabinieri ‘Vittorio Veneto’ a marzo del 2023. Nel corso della sua carriera, il generale ha retto il V Reparto relazioni esterne e comunicazione, nonché l'Ufficio addestramento e regolamenti del Comando generale dell'Arma, oltre a numerosi comandi territoriali. Ha ricevuto inoltre due onorificenze, nel 2004 e nel 2014, su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri, divenendo Ufficiale e Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il generale del Comando interregionale dei carabinieri in visita in città

FerraraToday è in caricamento