rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Incidente / Comacchio

Ha un tasso alcolico 4 volte superiore al consentito, poi tampona un'auto ferma davanti alle strisce

L'episodio è stato indagato dalla polizia locale. Il comandante: "Fenomeno allarmante"

Guidare dopo aver assunto alcol o droghe mette a repentaglio se stessi e gli altri. Una raccomandazione che dovrebbe essere ovvia ma che, al contrario, non lo è per nulla. A testimoniarlo è l’ultimo incidente automobilistico, avvenuto sabato a Porto Garibaldi. Erano le 18.45 circa quando la conducente di una Mercedes ha tamponato una Volvo, fermatasi in prossimità di un passaggio pedonale per consentire l’attraversamento di un passante.

Sul posto è, così, giunta una pattuglia dell’infortunista stradale della polizia locale di Comacchio che ha iniziato i rilievi del caso. Dagli accertamenti è emerso che la donna al volante – una 36enne residente nel Ferrarese – aveva in corpo un tasso alcolico 4 volte superiore al consentito. Per questo motivo è scattata nei suoi confronti la denuncia penale. Quindi, le è stata sequestrata la macchina e le è stata ritirata la patente (con il fine della sospensione).

“Sono numerosissime le campagne per la sensibilizzazione rispetto a questo allarmante fenomeno che coinvolge persone di ogni età – sottolinea il comandante della polizia locale del litorale, Paolo Claps -. Ricordiamo sempre i pericoli che si corrono guidando in stato alterato: i riflessi non sono gli stessi e neanche la percezione delle minacce a cui ci esponiamo. Difendiamo sempre la vita, a partire dalla prevenzione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha un tasso alcolico 4 volte superiore al consentito, poi tampona un'auto ferma davanti alle strisce

FerraraToday è in caricamento